2 maggio 2009

Il Mandorlo



"Parlami di Dio,
dissi al mandorlo.
E il mandorlo fiorì".






E’ nella bellezza che si nasconde il mistero di Dio.
Alle volte mi è capitato di guardare di notte in aperta campagna il cielo stellato: da vertigine.. E che dire delle albe e dei tramonti? E del mare in tempesta? E della natura nel pieno vigore della primavera? E del sorriso innocente e luminoso di un bimbo? o di quello felice di sua madre che gioca con lui?
Dio ha fatto tutto questa bellezza perché essendo Egli Bellezza infinita il prodotto delle sue mani non poteva che essere così…
S. Giovanni della Croce, contemplando un paesaggio montano esclamava: "In fretta Egli è passato per questi boschi. Gli è bastato guardarli per rivestirli della Sua bellezza".

(La poesia sul mandorlo è dello scrittore Nikos Kazantzakis (1882-1957) e il tutto mi è stato ispirato da un "Mattutino" di mons. G. Ravasi)

Nessun commento:

Posta un commento