19 marzo 2010

L’assalto contro la Chiesa e il suo Pastore.



Non mi meraviglia l’attacco mediatico fatto contro la Chiesa cattolica e il suo Pastore supremo, il Papa, per la questione della pedofilia. Sapendo ormai da tempo qual è lo scopo dei mass media, e cioè quello di allontanare i fedeli dalla religione e impedire che le persone si convertano, non poteva che essere così.





Vero è che la pedofilia è un crimine intollerabile, ma far passare l’idea che questo crimine sia stato commesso solo dentro la Chiesa cattolica è palesemente una falsità, un ulteriore tentativo di danneggiare la Chiesa stravolgendo e ingigantendo la realtà dei fatti. In questo almeno sono d’accordo stavolta con la cancelliera tedesca Angela Merkel che ha sottolineato il fatto che la pedofilia è un problema che si ritrova in tutta la società, non solo nella Chiesa cattolica.

D’altronde le persone che si comportano male ci sono in tutte le organizzazioni sociali, composte da esseri umani che spesso sbagliano. E la Chiesa non fa eccezione.

Ma per il fatto che in un gruppo ci sono delle mele marce non per questo si può dire che tutte le mele sono cattive. Eppure il tentativo subdolo e meschino che si fa è questo, si cerca di creare nell’opinione pubblica l’equazione preti uguale pedofili!

E tutto ciò tacendo ad esempio il fatto tragico di cui riportano notizie solo alcuni libri e siti internet sui riti che si fanno  in alcune sette segrete, fra cui quelle sataniche e anche massoniche, quelle di cui fanno parte personaggi molto potenti, in cui si usano e abusano bambini, magari mai registrati all’anagrafe o rapiti, e che poi vengono soppressi. Nel solo Regno Unito pare che scompaiano circa 4000 bambini all’anno e si pensa che la maggior parte sia sequestrata per tali riti. Ma stranamente molte indagini si fermano perché trovano potenti ostacoli nel proseguire… Ma di queste cose i soliti mass media, giornali e televisioni, non parlano.

E poi quello che appare incredibile è che si stracciano le vesti le cosiddette forze ‘progressiste’, che hanno sempre proclamato la cosiddetta ‘libertà sessuale’ e che sono quindi responsabili del clima di lassismo e libertinaggio che caratterizza la nostra epoca, che hanno sempre duramente condannato la Chiesa cattolica per le sue posizioni ‘retrive’ e ‘antilibertarie’. Comunque giustissimo difendere l’infanzia dagli abusi, ma mi aspetterei che questa protezione almeno si proclamasse anche per i bambini non ancora nati di cui invece si giustifica l’omicidio approvando l’aborto…

E si tace anche sul fatto che ci sono grossi interessi economici in gioco. Infatti pare che ci sia una organizzazione statunitense con forti influenze ebraiche che paga uno stuolo di avvocati e li sguinzaglia nei tribunali di diversi paesi per cercare casi già passati in giudicato di pedofilia, che contattano le vittime e li incoraggiano anche con anticipi economici a intervenire con interviste e fare richieste milionarie di risarcimenti danni.

E tutto ciò viene fatto dai nemici esterni della Chiesa, ma purtroppo esistono anche i nemici interni, i lupi travestiti da agnelli e questi sono i più subdoli, perché più difficili da individuare, quelli che sono contro l’attuale Papa perché non hanno mai accettato la sua elezione, perché lo considerano troppo conservatore, e cercano di combatterlo con le calunnie e soffiando sul fuoco, o magari mantenendo il silenzio senza profferire una sola parola in sua difesa e tutto ciò con la segreta speranza che si possa dimettere e così poter eleggere un Papa a loro più gradito. Magari un Papa eretico e apostata…

Molte profezie che ho letto parlano infatti che negli ultimi tempi la Chiesa dovrà attraversare la tribolazione del calvario e della croce, così come aveva fatto il suo Maestro. Pare che questo stia avvenendo.

Ecco perché sono un po’ pessimista e quello che sento e vedo non mi piace affatto, e mi aspetto il peggio. Penso spesso infatti alla frase che Gesù volle riferire ai tempi della fine, prima della Sua venuta, in cui disse più o meno ‘Verrà percosso il Pastore e il gregge sarà disperso’…

Che dire? Speriamo che tutto questo non si debba avverare sotto i nostri occhi.

6 commenti:

  1. secondo la profezia di San Malachia ( mi sembra anche di avere un libro a riguardo se vuole lo porto ) questo papa dovrebbe essere l'ultimo, il 111esimo.

    RispondiElimina
  2. A parte il fatto che se non erro 'la profezia' di Malachia riferendosi all'attuale pontefice (e chiamandolo "De gloria olivae") lo consideri come penultimo indicando invece come ultimo il papa con l'appellativo "Petrus romanus", io mi manterrei cauto con tale supposta 'profezia', primo perchè ci sono dei dubbi sulla sua autenticità e secondo perchè pare che le corrispondenze con alcuni papi non siano state trovate. Per le profezie degli ultimi tempi basta andare a leggere il Vangelo e alcune lettere di San Paolo: in essi si parla di segni, e a mio modesto avviso molti di questi ci sono, forse manca ancora l'apparizione dell'Anticristo, ma sul suo significato (cioè se sia da intendere in maniera simbolica o se sia l'ascesa al potere di una persona vera e propria) la discussione è tuttora aperta...

    RispondiElimina
  3. è vero mi scuso, mi sono confuso sul numero

    RispondiElimina
  4. Professore sono sempre la sua alunna dell' anonimato del post I giovani sono buoni parte 2 magari troverò un nick così potrà riconoscermi se lei vuole, anche perchè mi interessa leggere il suo blog. Per quanto riguarda questo argomento volevo dire che ha perfettamente ragione, nonostante non sia credente, a dire che non tutte le mele sono marce. Io ho vissuto in prima persona un accusa ad un prete che mi aveva cresciuta quando ero piccolo e l hanno costretto ad impiccarsi dalla disperazione perchè l accusa non era vera. Però al contrario chi davvero approfitta dei bambini va punito seriamente, chiunque approfitta non solo dei bambini ma anche delle donne! Poi un'ultima cosa per quanto riguarda l'aborto non sono d'accordo ognuno deve essere libero di decidere se tenere il proprio bambino o no ora le spiego anche il perchè...in primo luogo perchè spesso ragazze di 16,17,18 anni vengono messe incinte e a quella età sei ancora piccola non sai gestire la tua vita figurati la vita di qualcun altro e poi perchè molte ragazze e molte donne vengono stuprate non possono tenersi il figlio di una persona che le ha maltrattate anche perchè quel figlio sarebbe solo che un ricordo negativo!

    RispondiElimina
  5. Dalla tua esperienza sul prete ingiustamente accusato puoi capire come siano pericolosi i polveroni come quello attuale in cui si vuol fare di tutta un'erba un fascio.
    Per quanto riguarda il problema aborto, esso è molto serio e complesso e quindi non può essere trattato nelle poche righe di una risposta. Mi propongo quindi di scrivere prossimamente un post sull'argomento. Una cosa è certa: quello che dirò non sarà 'politicamente corretto' e prevedo che molti non saranno d'accordo con quanto scriverò.

    RispondiElimina
  6. I preti che sono colpevoli di pedofilia vanno puniti e se si hanno prove , non sospetti, ma prove certe ed inequivocabili che tali pedofili sono stati coperti da ALCUNI vescovi allora anche QUEI vescovi andranno puniti. Attaccare l'intera Chiesa non ha alcun senso! Accuse così gravi contro persone di pubblica notorietà che risultano innocenti fino a prova contraria è reato di diffamazione! Comunque la Chiesa non è diventata un covo di pedofili da un giorno a un altro, i casi di pedofilia sono stati registrati in un lungo lasso di tempo e solo ora vengono alla luce sui giornali... Mmm sento puzza di politica!

    RispondiElimina