30 dicembre 2011

Padre Pio: alcune frasi per il cielo e la terra

Ho conservato alcuni calendari editi dai padri cappuccini di San Giovanni Rotondo (1), in essi ogni giorno i frati hanno inserito una frase di Padre Pio, che come si sa è ormai stato dichiarato Santo, anche se forse non ce n’era neanche bisogno visto che già santo era considerato pure in vita dal popolo e se vox populi vox dei… e con esse, dopo averle raggruppate, si sono venute a formare come delle strofe di un discorso compiuto, fatto di consigli semplici ma sicuri per camminare nella strada della santità: con la speranza e l'augurio che possano essere di stimolo e consolazione per quelli che li leggeranno e mediteranno.






Queste le frasi su Gesù Cristo:

Gesù non abbandona mai per primo
vuole farci santi ad ogni costo.
Prima di mandarci la croce ci dà la forza
( per cui) stenditi sulla croce per amore suo.

Lascia la cura di te stesso allo Sposo dolcissimo delle anime
domandagli le virtù che non hai.
Il Suo nome  è il terrore dei demoni,
è il ponte che unisce le creature al Creatore.

E queste quelle su Dio Padre:

Temi il giudizio di Dio, non quello degli uomini
terribile è la Sua giustizia, ma infinita è la sua misericordia

Ringrazia l’infinità pietà dell’Eterno Padre
Egli non permetterà che tu sia tentato oltre le tue forze,
chi vi agita e vi tormenta è satana, chi vi consola è Dio,
e nulla può temere un’anima che confida nel Signore.

Tutto ciò che di bene è in noi l’abbiamo ricevuto da Lui
Egli converte in premio eterno le pene transitorie della vita,
e Egli ci dà sempre più di quanto meritiamo.

Tutto passa, solo Dio resta
La vita senza il Suo amore è peggiore della morte,
chi confida in Lui non rimarrà confuso,
(e) chi combatte guardandoLo canterà vittoria!


E ancora sull’atteggiamento nella vita:

Conserva uno spirito di santa allegrezza
Evita discorsi che producono mestizia.
Coltiva con diligenza la soavità interiore,
e ti raccomando in particolar modo la pratica della dolcezza.


Fatti animo e abbi pazienza con te stesso nelle ricadute
Non ti affliggere inutilmente, spera in Dio.
Non perdere tempo nel pensiero del passato,
trova sempre la forza per non soccombere sotto il peso del dolore.

Sii sempre modesto negli sguardi
Fuggi l’ozio e i discorsi viziosi.
Il troppo parlare non è mai esente da difetti,
abbandonati completamente tra le braccia della divina bontà.

Riferisci a Dio tutte le tue azioni
Sii assiduo nella preghiera.
Espandi l’anima tua in lodi e benedizioni al Signore,
nutrila nello spirito di cordiale confidenza con Dio

Cammina con semplicità nelle vie del Signore,
durante il giorno appartati nel silenzio del tuo cuore.
Mettiti spesso alla presenza di Dio, tieni il cuore aperto verso il cielo,
e recita di tanto in tanto una giaculatoria.


Non ti affliggere fino al punto di perdere la tua pace interna
Scaccia dal cuore l’amarezza e fai entrare la dolcezza!
Innalza la mente piena di fede alla patria celeste
In tutti gli umani eventi impara a conoscere la divina volontà!

Accorri in soccorso delle altrui miserie
Non temere le critiche che i maligni fanno di te.
Combatti l’avversione che provi verso il prossimo,
delle lodi che le creature ti fanno ridine altamente e riferiscile tutte a Dio.

Cerca sì la solitudine, ma con il prossimo non mancare di carità,
e nel dare il tuo giudizio dallo con abbondanza di essa.
Nel riprendere, condisci la riprensione con modi garbati e dolci
Sii indulgente con tutti e non lamentarti mai delle offese ricevute

Innalza la mente piena di fede alla patria celeste
Non turbi l’anima tua il triste spettacolo dell’ingiustizia umana,
Servi con gioia il Signore ed in lui confida!

E sulle virtù:

Guardati dalla falsa umiltà
L’umiltà è la ricognizione della propria abiezione

La superbia si vince con l’umiltà
Reprimi la vanagloria, l’iracondia e l’invidia

L’amor proprio, figlio della superbia, è più malizioso della madre stessa
Stimati  qual sei: un nulla, una miseria, una fonte di perversità.


Con la virtù della carità noi ci rendiamo sommamente cari agli occhi del Padre.
Sia sempre viva in te la fede, innaffiata dalla carità.

La carità è il metro con cui il Signore ci giudicherà,
invano ti sforzerai di essere perfetto senza di essa!

E per finire:

Chi confida in Dio non rimarrà confuso
Loda il Signore, ne riceverai larga ricompensa.

Apri il cuore verso il Cielo e aspetta la rugiada celeste,
Gesù ti immerga nello splendore della sua immortale gioventù!

_________________________________________________________________________

Note


(1) Voce di Padre Pio - calendari 2010 e 2011 - Edizioni Frati minori cappuccini di San Giovanni Rotondo

.

2 commenti:

  1. Wow! Un Prof. di Matematica e Fisica...credente! Avevo ragione dunque a pensare che non esiste nulla di più splendidamente razionale della Fede Cristiana! Complimenti Prof., il suo è un blog meraviglioso e, a renderlo tale, è il sapore della Tradizione Cattolica che qui si respira. Quella Tradizione così Santa eppure così difficile da trovare oggi. Le auguro un anno di grazie spirituali!
    Paracelso

    RispondiElimina
  2. Bellissima raccolta di pensieri, uniti insieme per trasformarsi in una guida per ogni anima smarrita, me compresa, che cercava incessante, verità in questa esistenza bella ma al contempo effimera e a tratti crudele.......Per comprendere poi, gradualmente, che chi cerca risposte sulla terra ha di fronte interrogativi senza risposta......La Verità é solo in Gesù che ci Ama e ci guida attraverso l'esempio dei Santi.Un grazie a chi cerca di diffondere umilmente l'amore di Dio, grazie!

    RispondiElimina