29 giugno 2014

Riflessioni di fine anno dedicate ai miei alunni...


Alla fine di quest’anno scolastico mi è sorto il desiderio di fare qualche riflessione sul mio essere insegnante. Questa analisi la voglio dedicare ai miei alunni che stanno affrontando l’esame di maturità e che fra poco lasciando la scuola, in cui sono stato loro docente per anni, si cimenteranno con le difficoltà della vita.

Forse era destino che diventassi insegnante, probabilmente era quello lo scopo della mia esistenza. Quando ero piccolo, in campagna da mio nonno, mi capitava spesso di mettermi alla finestra della casa rurale che dava sul vasto vigneto di vigne basse che oscillavano al vento e di parlare ad esse come fossero alunni: già allora mi piaceva spiegare, si vede che è il modo con cui l'Altissimo mio Creatore ha voluto che portassi a compimento il mio dovere nel pellegrinaggio terreno.

2 giugno 2014

Veri e Falsi Profeti

Da tempo mi interesso  di messaggi mistici e  rivelazioni private. Siccome sono credente li leggo, forse anche perché pressato dalla necessità di capire i segni e conoscere i consigli che il Cielo ci può dare per vivere i nostri tempi difficili e per poter così in qualche maniera affrontare il futuro. E  forse  perché  ho un desiderio più o meno inconscio di dialogo con il Cielo.

Qualcuno sostiene che è pericoloso dar fiducia  ai messaggi in quanto per un cattolico ci sono già in aiuto, e molto più sicuri, il Vangelo, gli scritti dei Padri e dei Dottori della Chiesa,  le storie delle vite dei Santi, oltre che l’insegnamento dei Pontefici. E’ vero, ma per dirla con San Paolo, credo che non si debbano disprezzare le profezie, ma  analizzarle e ritenere ciò che è buono.

Con l’era della comunicazione globale e con Internet si leggono i messaggi anche più insulsi che spesso i nostri contatti o amici ci inviano e se Dio ci vuole parlare dovremmo tapparci le orecchie? Io credo che nel corso dei secoli il Cielo non abbia mai smesso di inviarci segni e profeti e che ora anzi forse lo faccia con più forza perché questi tempi sono diventati veramente complicati e pericolosi a causa delle tentazioni, degli inganni e dei tranelli che ci assediano, tanto che  pare ormai che ci stiamo avvicinando alla resa dei conti finale (nota 1).