1 aprile 2017

Le Apparizioni della Vergine Maria e gli UFO – 3^ parte

       
(continua dalla 2^ parte
Un po’ più avanti gli autori (1) correggono il tiro e riconoscendo che la Chiesa non ha mai fatto materia di fede l’esistenza di vita extraterrestre, dicono che l’inganno perpetrato dalla ‘Entità’ che si spaccerebbe per Vergine Maria sarebbe in realtà solo di tipo tecnico (2). Avendo però noi chiarito che questo inganno è tutto da dimostrare, vediamo comunque il perché di questa (supposta) eventuale bugia.

Per gli autori c’è solo una possibile risposta: L’Entità apparterrebbe alla realtà che nega, con lo scopo di coprire la sua stessa origine e con l’intento di avere davanti “un ‘gregge’ umano di credenti acritici” ben più plasmabile e manipolabile di quanti sapessero di trovarsi di fronte non già una manifestazione Divina, bensì un Essere originario di un altro pianeta” (3). A riprova del fatto che l’Entità avrebbe “tradito” la sua vera natura viene portato il fatto che nell’immagine della Vergine di Guadalupe (che secondo la tradizione sarebbe comparso miracolosamente sul telo di Juan Diego) appare il cielo stellato con l’esatta correlazione degli astri al momento del solstizio di inverno del 1531 (anno dell’apparizione) (4). E qui c’è da obiettare che questo non dimostra nulla in quanto un eventuale intervento divino nella impressione della immagine avrebbe potuto benissimo lasciare come impronta la mappa del cielo...mappa fra l’altro con costellazioni in posizioni particolare anche sul corpo della Vergine e che è stato dimostrato avere un significato ‘teologico’ ben preciso  (a tal proposito si può leggere il cap. V del libro di Claudio Perfetti indicato in nota 6 o il mio post pubblicato tempo fa).

Gli autori, per superare la difficoltà del viaggio da distanze considerevoli da parte di questi fantomatici extraterrestri, propongono il ‘teletrasporto’ come ‘mezzo’ per lo spostamento da un punto all’altro dell’Universo. E in tal modo spiegano anche quello che in effetti sembra essersi verificato nel ‘trasporto’ da parte degli ‘angeli’ della casa di Nazaret della Madonna a Loreto. Essi sono convinti che il ‘teletrasporto’ ci sia stato, e la cosa non può che farmi piacere e stupirmi nel contempo, ma anche in questo caso non si vede perché un eventuale intervento ‘soprannaturale’ non avrebbe potuto servirsi anche delle leggi della fisica che  permettono tale modalità di spostamento da un luogo ad un altro. Infatti la meccanica quantistica da un po' di tempo sta studiando tale possibilità.

Teletrasporto o no, manca comunque la spiegazione convincente del motivo per cui gli ‘extraterrestri’ dovrebbero attuare questa messinscena: non viene espressa una ragione valida del perché non dovrebbero invece intervenire direttamente, ammesso che il loro scopo sia di dominarci o sfruttarci o magari semplicemente guidarci verso la strada del bene (con ben poco successo a dir il vero), considerata anche l’imponente conoscenza tecnologica avanzata rispetto alla nostra che sembrerebbero possedere.

C’è un capitolo (5) in cui gli autori fanno notare l’aumento e la presenza di fenomeno UFO in concomitanza di alcune apparizioni mariane, tipo Zeitun, Bayside, Crosia, ma ammesso che sia vero, e forse lo è viste le testimonianze e prove portate che non voglio qui negare, non bisogna dimenticare che UFO significa ‘apparizione di oggetto non identificato’ e non ‘oggetto extraterrestre’ e quindi la spiegazione può essere abbastanza semplice, ovviamente in ambito religioso, e che cioè che quello che accade sia un modo di manifestarsi del soprannaturale (angelico) e/o del preternaturale (demoniaco).

Per concludere, a me sembra che la spiegazione più ovvia sia che  potrebbe trattarsi, piaccia o no agli atei, del ‘soprannaturale’ che fa irruzione nel mondo ‘naturale’ con il permesso e il volere di Dio, tramite dei messaggeri, ‘gli angeli’ e  la ‘Vergine Maria’ loro regina, ma entro i limiti imposti da Dio per rispettare il ‘libero arbitrio’ degli esseri umani. Insomma, su questi avvenimenti per volontà divina forse non c’è proprio l’evidenza per lo stesso motivo per cui Dio ama nascondersi tra le pieghe della storia, nel chiaro-scuro, nella zona in cui è necessario un atto di buona volontà e scegliere di credere.

Quindi se per ‘extraterrestri’ si dovesse intendere gli ‘abitanti’ delle sfere preternaturali quali ‘i demoni’, e quindi esseri che vogliono ingannarci per allontanarci da Dio, o quelli che risiedono nella sfera ‘soprannaturale’, ‘gli angeli’, cioè spiriti buoni, mediatori tra noi e Dio, e che vogliono aiutarci e salvarci, allora potrei anche essere d’accordo visto che sono credente.

Se però vogliamo permanere nell'ambito solo e prettamente scientifico, allora dobbiamo dire che attualmente non c’è una spiegazione credibile, così come finora non c’è nè stata una certa nel modo in cui si è formata la Sindone o in quello in cui l’ostia di Lanciano si è trasformata in carne e sangue umano, e che quindi permane il mistero. La Scienza probabilmente può dire poco su questi fenomeni, perché con questi forse ci troviamo al di là del suo ambito di studio, che è quello solo prettamente naturale. Se poi si vuole partire dall’assioma scientista che non esisterebbe nulla al di là del mondo materiale, allora la Scienza deve risolvere il problema: trovare l'origine di questi ‘segni’ o ‘apparizioni’, che in molti casi, come è stato dimostrato, sono oggettivi ed accaduti realmente (7). Ma si spera lo faccia però in maniera un po' più seria rispetto a quella di ricorrere all’ ‘intervento di extraterrestri’.
 
(vai alla 1^ parte - vai alla 2^ parte)
___________________________________________
 
Note e crediti

(1) Corrado Malanga , Roberto Pinotti – I fenomeni B.V.M – Le manifestazioni mariane in una nuova luce – Oscar Mondadori 1990

(2) pag. 122 opera citata (1)

(3) pagina 123 op. cit. (1)

(4) pag. 123 op. cit. (1)

(5) cap X pag.182 op. cit. (1)

(6) Claudio Perfetti - Guadalupe - La Tilma della Morenita - Edizioni Paoline 1987 -   Cap V pag 180 (Le stelle del manto)
 
(7) Margnelli e Gagliardi- Le Apparizioni della Madonna – da Lourdes a Medjugorje - Riza Psicosomatica Scienze n. 16 - 1987

Nessun commento:

Posta un commento