Le 70 Settimane di Daniele e gli Ultimi Tempi

Ci sono alcuni passi della Bibbia in cui si profetizza con dei numeri il futuro relativo agli Ultimi Tempi, come ad esempio in quello di Geremia, in cui si accenna ad un periodo di Settanta Anni (1) o nel libro di Daniele, in cui si parla di Settanta Settimane (3).
La profezia di Geremia è precedente a quella data a Daniele e anzi quest’ultima è stata fornita come chiave interpretativa della prima, poiché Daniele cercava di capire il significato dei 70 anni di Geremia e non riuscendoci e chiedendo una ispirazione soprannaturale (2) gli fu risposto fornendogli un periodo altrettanto misterioso, quello delle 70 settimane (3).
Gli fu però anche detto che queste ‘durate’ venivano specificate per permettere di calcolare ‘il tempo della fine’,  ma che il loro significato sarebbe rimasto ‘sigillato,’ cioè nascosto, oscuro, fino a poco prima di quel periodo cruciale (4).

Buonismo

Come ogni anno in questo periodo di scrutini scolastici finali, quelli in cui si decide se uno studente deve essere promosso, rimandato o bocciato (1), mi viene da riflettere sui danni provocati dal buonismo, dalla filosofia del sei politico che a parole non c’è, ma che nei fatti imperversa sovrana .
Ho provato  a darmi qualche spiegazione del perché nella scuola ormai molti docenti assumono un atteggiamento che io e pochi altri colleghi riteniamo troppo ‘indulgente’ e  - pur essendo consapevole che come tutte le diagnosi sulle cause del comportamento umano, esse non possono applicarsi alla totalità dei casi né possono ritenersi esaustive - provo a parlarne in questo post, almeno per dare un po’ di sfogo alla mia frustrazione (2)…