L'Amore Divino

L'Altissimo ti amerà più di tua madre (Siracide 4,10).

Come una madre consola un figlio,
così io vi consolerò.
(Isaia, 66,13)

Si dimentica forse una donna del suo bambino,
così da non commuoversi per il figlio del suo seno?

Anche se ci fosse una donna che si dimenticasse,
io invece non ti dimenticherò mai.
(Isaia, 49,15)

Gerusalemme, Gerusalemme… quante volte ho voluto raccogliere i tuoi figli, come una chioccia raccoglie i pulcini sotto le sue ali, e non hai voluto! (Matteo 23,37)


Mi ricordo che  papa Luciani  in uno dei suoi pochi Angelus dalla finestra del Palazzo Apostolico una volta disse: ‘Dio è quasi più madre che padre’ e con questo intese riferirsi alla tenerezza divina che è propria più di una madre che di un padre.

Alcuni rimasero sorpresi per questa affermazione, ma a quanto pare dalla Sacra Scrittura si può dedurre proprio questo! Forse siamo abituati  a rappresentarci  Dio con un atteggiamento troppo paterno, pronto al castigo e non molto tenero nei confronti di noi peccatori, ma invece, come dice il Salmo (145), ‘Paziente e misericordioso è il Signore, lento all’ira e ricco di grazia. Buono è il Signore verso tutti, la sua tenerezza si espande su tutte le creature’.

L’atteggiamento divino nei confronti di ogni creatura è perciò  affettuoso e delicato come lo è quello di una mamma verso il suo piccino. Simile quindi anche a quello di una chioccia che raccoglie tra le ali i sui pulcini… come dice Gesù stesso, nella profezia su Gerusalemme che ho riportato sopra, donandoci così una immagine semplice ma efficace dell'Amore Divino.

La Scienza e il Miracolo Eucaristico di Lanciano


Dovendo preparare una conferenza sulla Sindone per i miei studenti, visto che il gruppo AB del sangue che è stato trovato su di essa è lo stesso del Sudario di Oviedo e del sangue del Miracolo Eucaristico di Lanciano (1), nel comporre le slides e i commenti mi sono interessato nuovamente di quest’ultimo prodigio di cui ho già parlato in uno dei miei primi post.
Arrivato alle verifiche sperimentali effettuate dal prof. Linoli nel 1971, che ha scoperto che la carne del Miracolo in cui si è trasformata l’Ostia è una sezione di cuore umano che era ancora vivo nel momento dell’evento (2), mi sono chiesto come avrebbero reagito i miei studenti alla notizia. In effetti gli esami con risultati così clamorosi sono stati effettuati solo da due professori, anche se autorevoli: Linoli, primario di Analisi Cliniche e di Anatomia patologica all’Ospedale di Arezzo, e Bertelli, ordinario di Anatomia Umana all’Università di Siena.
Già mi aspettavo i commenti un po’ dissimulati o anche sarcastici degli alunni del tipo  ‘e se si sono sbagliati (in buona o cattiva fede)?’. E perciò mi sono chiesto come fare per prevenire questi 'dubbi'.

La ricerca ENEA sulla Sindone mette in difficoltà gli atei dell’ Uaar e del Cicap

Sicuramente non ha fatto piacere agli atei professi dell’UAAR e a quelli del CICAP  il sapere  che una equipe di studiosi dell’Enea con un ricerca di 5 anni avrebbe dimostrato che la Sindone non è un falso e che è possibile ottenere l’immagine  irraggiando il lino con la radiazione ultravioletta di laser ad eccimeri della potenza totale di 34 mila miliardi di watt (1)!

Infatti gli atei dell’Uaar scrivono nel loro sito in un articolo del 29 dicembre 2011:
Uno studio realizzato da alcuni tecnici dell’ENEA (ente di ricerca pubblico) ha recentemente cercato di rimettere in discussione che la Sindone si tratti di un falso medievale, una circostanza supportata da evidenze storiche, artistiche e chimiche, nonché dalla datazione al radiocarbonio’.
Traspare un po’ di malcelata rabbia:  infatti, ad esempio, quelli che sarebbero stati  senz'altro chiamati ‘scienziati’ se avessero detto cose con cui loro erano d’accordo, adesso sono degradati  a ‘tecnici’ e  l’Enea viene definito tra parentesi ‘ente di ricerca pubblico’ quasi a dire… che essendo pubblico potrebbe occuparsi d’altro o dire cose diverse visto che spende  anche soldi degli atei…

Le apparizioni mariane obbediscono ad una legge matematica lineare?

E’ da anni ormai che ho sottomano un libro (1) che contiene una tesi sbalorditiva: le apparizioni mariane sarebbero legate tra loro obbedendo ad una legge cronologica matematica lineare, e quindi sarebbero interdipendenti!
Da tempo mi ero riproposto di controllare se la tesi sostenuta  fosse corroborata o meno dai dati sperimentali e fosse quindi scientificamente valida. Finalmente, in questo periodo di riposo natalizio, mi sono deciso a farlo: ebbene, secondo i dati posseduti e dai controlli che ho fatto, sembra proprio che la cosa si possa confermare, almeno nei limiti delle incertezze con cui questi dati sono conosciuti!

Ancora una testimonianza di esperienza premorte

Questo ragazzo di 18 anni di nome Ben Breedlove è deceduto la notte di Natale 2011. Ha commosso l'America per il  video YouTube in cui ha raccontato la storia della sua vita in presenza di una malformazione cardiaca che spesso lo ha portato sulle soglie della morte. Notevole è il fatto che durante quei momenti ha visto una Luce che gli altri non vedevano ed ha provato uno stato di pace e gioia mai provati prima. Ha evidentemente avuto delle esperienze di Pre-morte, di cui ho parlato in diversi post, e che credo possano ritenersi un indizio della vita oltre la morte e quindi dell'esistenza del soprannaturale.

Ogni volta (tranne l'ultima) è stato rianimato e riportato alla vita, nonostante lui in quello stato di serenità ci stesse benissimo. L'ultima volta però ha imboccato definitivamente la strada del non ritorno. Nel video che allego notate la sua tranquillità e il suo sorriso. Il filmato si chiude con la seguente frase: "Voi credete negli angeli o in Dio? Io si".
In caso  non riusciate a caricare il video potete vederlo direttamente qui nel Link yotube.