Per l' amore di Dio, apri questa porta!

Doloroso e sconvolgente, cos’altro si può dire sull'episodio dell'aereo fatto schiantare sulle Alpi francesi qualche giorno fa? Come è potuto accadere che un essere umano nella sua furia suicida, per quanti problemi possa aver avuto o soprusi aver subito, abbia portato a compimento il tragico proposito di strappare alla vita se stesso e altre 149 persone innocenti?

Da quando è successo questo fatto, di quell'aereo  lasciato cadere consapevolmente e a sangue freddo  sulle Alpi - contro cui si è sfracellato a 700 km l’ora provocando così la carneficina di 150 esseri umani come me e voi, piccoli, giovani, anziani, uomini e donne - mi è venuto di pensare spesso alla probabile tremenda scena di queste  persone intrappolate, in balia del pilota suicida-omicida. 

La disputa sull’ultimo Conclave

Dopo aver pubblicato due post relativi al problema evidenziato da Socci nel suo libro Non è Francesco, quello sulla validità o meno dell’elezione di Bergoglio, ne scrivo un altro un po’ più articolato contenente in sintesi i pareri espressi da diversi esperti in alcuni articoli pubblicati  in rete, i contributi di alcuni commentatori dei precedenti miei post e qualche riflessione personale in base a ciò che mi è sembrato di capire della questione.

il Conclave indecidibile..?

Dopo aver scritto il precedente post  E' Papa oppure no?,  ho riflettuto sulla situazione che si sarà venuta a creare nell’ultimo Conclave, quello che il 13 marzo 2013 ha eletto Bergoglio.
Dal racconto della Piquè  (vedi nota 1) si è saputo che dopo la quarta votazione del giorno è stata fatta una conta delle schede che risultavano essere 116  anziché 115 e questo perché (dice la Piqué ) un cardinale elettore si era sbagliato inserendo assieme due schede che erano rimaste attaccate, una bianca e una votata: a quel punto  si è deciso di annullare la votazione  (ma di non bruciare subito le schede invalide) e si è proceduto a farne  un’altra (la quinta del giorno nonostante ne fossero permesse solo quattro).

E' Papa oppure no?

Sto finalmente leggendo il libro di Socci Non è Francesco. Che dire? Socci è un grande giornalista e credo che abbia scritto un libro molto importante perché, come forse già sapete, fra le altre cose interessanti che ha detto, ha  anche mostrato che l’elezione di Papa Francesco forse è stata irregolare  e perciò nulla e invalida.

Quello che è successo in Conclave è stato rivelato nei dettagli dalla scrittrice argentina Piqué che sicuramente ha riportato confidenze di  Bergoglio, suo stretto amico sin da quando era cardinale in Argentina. D’altronde la sua versione non è stata mai smentita dal Vaticano e ha trovato conferme indirette per il fatto che lo stesso sito del Vaticano ha tessuto le lodi del suo libro quando è uscito…