30 maggio 2020

Ciò che scrissi su Bergoglio appena quattro giorni dopo la sua elezione...

Questo post l'ho scritto e pubblicato dopo quattro giorni dall'elezione di Bergoglio, il 17 marzo 2013... anche qui, sono stato facile profeta?

 
Da quando Papa Benedetto XVI ha annunciato le sue dimissioni, quindi dall’11 febbraio del 2013, sono un po’ in agitazione. Questa sua sorprendente decisione infatti non l’ho ancora accettata. Per me è  inaudita ed è arrivata come un ‘fulmine a ciel sereno’.
D'altronde che un fulmine abbia colpito la cupola di San Pietro proprio nel giorno di questa impensabile rinuncia è un fatto acclarato, immortalato da una foto pubblicata da tutti i  media del globo.

Ma quello che un tempo veniva considerato come la manifestazione dell'ira degli dei, non pensavo potesse diventare il sigillo di un evento così imprevedibile, gravido di conseguenze e possibili pericoli. Sicuramente Papa Benedetto si sarà posto il problema di questi rischi e il fatto che nonostante ciò abbia preso lo stesso la decisione di dimettersi può dare l’idea di quanto seri possano essere stati i motivi che lo hanno indotto a farlo.

Ciò che scrissi su Bergoglio sette mesi dopo la sua elezione...


Ripropongo il post che avevo scritto, sette mesi dopo l'elezione di Bergoglio, nell'ottobre 2013...forse sono stato facile profeta?


Cominciò tutto la sera dell’elezione. Annunciato con difficoltà da un cardinale affaticato perchè affetto da una malattia cronica, la prima sorpresa: il nome Francesco. Che coraggio! Sapevo che nessun Papa nel corso dei secoli si era mai voluto paragonare al santo di Assisi, nessuno ne aveva perciò assunto il nome, così come nessuno aveva mai voluto chiamarsi Pietro II.
E’ arrivato nel balcone con un inchino inaspettato per farsi quasi benedire dalla folla...
   

13 maggio 2020

Spigolature scientifiche...

NGC 2020 and NGC 2014-Hubble Telescope Esa Nasa STScl
Ho raccolto in questo post alcune delle riflessioni e citazioni a carattere scientifico che ho pubblicato ogni tanto sul mio profilo facebook nel corso di questi ultimi anni.

 Sto studiando un po' di biologia... e mi convinco sempre più che l'affermazione che la vita sarebbe nata dal caso sia uno degli errori più madornali che la scienza del 19° secolo ci abbia tramandato. E credo che in un futuro più o meno lontano la scienza stessa lo ammetterà! 
  
Quando il castello di una vecchia teoria scientifica comincia a mostrare crepe, in un primo momento nessuno vuole prestare attenzione. C'è voluto troppo lavoro per costruire il vecchio castello, e se cade, uno completamente nuovo dovrà essere costruito al suo posto!”

11 maggio 2020

Spigolature spirituali...

Caravaggio-Conversione di S. Paolo-Chiesa S. Maria del Popolo-Roma

Ho raccolto in questo post alcune delle riflessioni e citazioni a carattere spirituale che ho pubblicato ogni tanto sul mio profilo facebook nel corso di questi ultimi anni.
 




Stamani inizio anno con Messa a Santa Maria del Popolo, dove ho potuto riammirare la 'Conversione di San Paolo' del Caravaggio. Mi sono emozionato nell'osservare questa scena incredibile "..che rende visibile la circostanza dell' incontro con Dio. Un Dio che è assente ma solo in apparenza: sono gli occhi sigillati del futuro Apostolo delle genti a contemplarne la visione, in un rapporto intimo ed esclusivo. Disarcionato e vulnerabile, ma pacificato, Paolo, illuminato da una luce che proviene dall’alto, tiene le braccia spalancate al Cielo, come se volesse abbracciare qualcosa o qualcuno.." (cit).

7 maggio 2020

Verità e falsità

"Lo scandalo non sta nel non dire la verità, ma di non dirla tutta intera, introducendo per distrazione una menzogna che la lascia intatta all'esterno, ma che le corrode, così come un cancro, il cuore e le viscere." —  Georges Bernanos 

La menzogna è ormai diffusa a livello planetario e in tutti gli ambiti. Il Potere ne fa un uso continuo e ultimamente ha raffinato la sua tecnica di orientamento delle masse accusando quelli che sono fuori del coro di spargere ‘fake news’, cioè bugie.
Come nel libro di Orwell 1984, in cui c’era il ministero della Verità, verità che in realtà veniva reinventata anche giornalmente cambiando anche la storia, a secondo delle esigenze politiche e di controllo sulla popolazione del Grande Fratello, oggi molti mass media allineati, cioè quelli del cosiddetto mainstream, che sono la stragrande maggioranza, propalano notizie presentandole a uso e consumo delle esigenze del Potere a cui fanno riferimento, quello con la P maiuscola, che non è quello che appare, ma quello che costituisce il cosiddetto Deep State o anche Potere occulto, lo  'stato profondo e nascosto' che tira le fila.

1 maggio 2020

Creazione o Evoluzione? - parte 3^

Alla fine dell’ottocento la teoria darwiniana fu messa seriamente in crisi, così come più o meno nello stesso periodo successe alla fisica classica .
Un duro colpo per l’evoluzionismo come l’aveva concepito Darwin arrivò infatti con il progresso della biologia e soprattutto con la nascita della genetica.
Con le scoperte di Mendel si vide che gli organismi trasmettono le proprie caratteristiche innate alla discendenza e certi caratteri che sembrano nascosti o persi in realtà si manifestano dopo un certo numero di generazioni secondo rapporti ben definiti: non sembrava esistere nessuna ereditarietà dei caratteri acquisiti a cui Darwin insieme ad altri del suo tempo credeva. Fu necessario quindi apportare delle modifiche per armonizzarla con le nuove scoperte della biologia e così nacque il Neodarwinismo