1 settembre 2018

La Scienza e i Dogmi.

Prendo spunto da un articolo dell'astrofisico Benvenuti sul quotidiano “l’Avvenire” del 17 agosto 2018 per esprimere il mio parere sulla descrizione scientifica e su quella religiosa della realtà. 

Benvenuti, ritenendo che la terminologia dei dogmi e dello stesso credo cattolico sarebbe superata perchè si basa su una visione del mondo di tipo aristotelico, propone di cambiarla per renderla più consona alla visione scientifica attuale. 

27 agosto 2018

Il Cielo parla

Gli atei dicono che Dio è una creazione della mente umana, ma i credenti possono controbattere dicendo che non solo spesso sentono dentro di sé come una presenza dialogante, ma alle volte ottengono anche dei segnali tangibili che confermano l’esistenza divina e comunque l’intervento soprannaturale nelle loro vite.

Uno dei segni che un credente può avere è quello che a me e ad altri è capitato diverse volte quando avendo un dubbio di fede o la necessità di un consiglio o di un incoraggiamento, si apre a caso la Bibbia o un libro di argomento religioso e gli occhi cadono su una frase che dà una risposta. Quale meraviglia allora ti prende, capisci che non può essere un caso!

22 agosto 2018

Delusione telescopica

NGC3972 -  Hubble Telescope - credit Nasa/Esa A Riess,STScI
Sono stato preso per giorni dal desiderio di comprare un telescopio. L' Universo mi affascina, così  come penso succeda a tutti. Dopo un po' di studio e alcune ricerche in rete, sono arrivato però alla conclusione che forse non mi conviene fare questa spesa.

L'inquinamento luminoso delle nostre città limita fortemente l'uso di qualunque strumento osservativo, e si deve andare in aperta campagna o in montagna per vedere qualcosa di decente, portandosi appresso tutta l'attrezzatura. Senza contare che un telescopio motorizzato che non sia un giocattolo costa almeno 1500 euro ed è di solito pesante e ingombrante! 

5 agosto 2018

Sulla vera data di nascita della Vergine Maria

Ho appena letto su 'il giornale' la notizia che è  scoppiata una polemica tra la curia di Mostar e i veggenti di Medjugorje perché  quest'ultimi avrebbero affermato e ribadito di aver avuto comunicazione dalla Vergine che la data della sua nascita sarebbe da porre il 5 Agosto di 2000 anni prima del 1984, quindi se non erro, il 5 agosto del 17 a.C.
La Curia ha preso la palla in balzo, per cercare di smentire i veggenti, ritenendo come plausibile la data di nascita di Gesù il 7 a.C. e quindi falsa quella fornita dai veggenti per la Vergine in quanto se fosse vera Maria avrebbe dovuto partorire all'età  di circa 10 anni.

Come ho mostrato invece in questo post, ormai si può  ritenere con una certa sicurezza che la vera data di nascita di Gesù sia il 25 dicembre del 2 a.C, e quindi la Vergine a quella data aveva quasi 16 anni, avendo concepito Gesù  perciò all'età  di quasi 15 anni e non all'età  di 9 anni secondo i calcoli della Curia..

Tra l'altro come ho detto già in questo altro post, lo scrittore Vidal ha dimostrato a suo tempo che ritenendo vere tali date di nascita, cioè  il 25 dicembre del 2 a.C. per Gesù e il 5 agosto del 17 a.C. per Maria,  e considerate come date di morte di Gesù il 2 aprile del 33 d.C e di dormizione della Vergine il 7 aprile del 58 d.C (quest'ultima data stabilita  con un calcolo in base ad una presunta rivelazione della Madonna nell'apparizione di El Escorial), risulta che i 'Tempi' di 868 giorni delle vite terrene sono stati 14 Tempi per Gesù e 31 Tempi esatti per la Vergine.

Quindi secondo queste ipotesi sembra che si debba dar  ragione ai veggenti e torto alla Curia. Ma vediamo più in dettaglio perché...

Prediche nel tempo di Bergoglio

In questo periodo anche gli Angeli sembrano perplessi
In vacanza come ogni estate in una cittadina di mare nella costa laziale, in provincia di Roma, stamattina sono andato a Messa nella chiesa dove ho trasmigrato da alcuni anni perché  nel Santuario più vicino alla mia abitazione, meta fra l'altro di numerosi pellegrinaggi, mi toccava sentire prediche 'politicamente corrette' e anche un po'  strane, come quella sulla Vergine Madre di cui ho riferito qui e che mi lasciavano un po'  sconcertato.

24 luglio 2018

L' Universo è nato dal nulla?


Su come sia avvenuto il Big Bang esistono grosso modo due gruppi di opinione:  quelli  che hanno come punto di riferimento il caso, credono che l’Universo sia nato dal nulla e non ci sia stata nessuna causa iniziale e cercano  di dimostrarlo  ipotizzando meccanismi compatibili con le attuali conoscenze fisiche, e quelli che invece negano la nascita spontanea, forti anche del principio metafisico che ‘niente può derivare dal nulla’, e che cercano perciò di mostrare con argomenti anche filosofici e una critica della ragionevolezza dei meccanismi ipotizzati dai primi, che il Big Bang avrebbe invece comportato una causa che lo ha generato.

Questa dicotomia è presente anche in altri ambiti della scienza, ad esempio in biologia per quanto riguarda il problema insoluto della nascita della vita, che  vede opposti schieramenti simili.

14 giugno 2018

E l'intelligenza si abbassa sempre più..

E’ notizia di questi giorni, che si può leggere anche sui giornali on-line, che il Quoziente intellettivo dei giovani sarebbe calato. Sono stati infatti misurati ben 7 punti di QI in meno rispetto alla precedente generazione che già di suo era scesa di 7 punti. I giovani di oggi quindi secondo questa ricerca sono meno intelligenti di quelli degli anni precedenti. E se ci si pensa, visto che la salute fisica in generale è migliorata a causa del benessere, che ha assicurato una migliore alimentazione, appare paradossale che la sanità mentale, di cui il QI è un aspetto, sia invece peggiorata. Insomma più sani, forse più forti e belli, però più stupidi.

19 maggio 2018

Il mondo fatto anche di un ‘niente’ che ha ‘sostanza’..

In questo periodo sto parlando in classe quinta dei fondamenti della Meccanica Quantistica, quella branca della fisica che si sviluppò soprattutto nei primi trenta anni del secolo scorso, quella che ha completamente cambiato il nostro modo di vedere la natura, e che fra l’altro ci dice che tutti i componenti fondamentali del nostro mondo hanno nel contempo caratteristica ondulatoria e corpuscolare, anche se questi due aspetti sono contraddittori e non possono mostrarsi ai nostri occhi di osservatori contemporaneamente con precisione assoluta (concetti espressi dal principio di complementarietà di Bohr e dal principio di indeterminazione di Heisemberg).

22 aprile 2018

I docenti, i giovani e il buonismo che genera mostri.

Ero indeciso se scrivere o meno qualcosa sulla situazione pericolosa in cui versa la scuola riguardo al comportamento di quelli che la vivono, messa in risalto da alcuni recenti fatti di cronaca, quelli in cui si narra di genitori e di alunni che insultano gli insegnanti e/o li picchiano, perché c’è sempre il rischio o di minimizzare o al contrario di descrivere come usuali dei comportamenti estremi che invece per fortuna non sono frequentissimi a questi livelli. Il fatto però è che un certo spartiacque ormai da tempo è stato superato e un’impotenza ‘educativa’ si è ormai impossessata di questa istituzione, lo posso dire con cognizione di causa visto che in essa ci lavoro da anni, e quindi mi sono ora deciso di dire anche la mia.

17 marzo 2018

Stephen Hawking: un profeta dell'ateismo?

Dopo la scomparsa di Stephen Hawking ripubblico un post che  scrissi qualche tempo fa:

Si può considerare Stephen Hawking come uno scienziato disabile con una intelligenza molto acuta. Una malattia progressiva lo paralizza da anni su una sedia a rotelle: egli comunica con il mondo tramite un sintetizzatore vocale collegato al computer. Il suo handicap pur costringendolo all’immobilità non gli ha però impedito di dedicarsi a tempo pieno allo studio dapprima della Relatività Generale e poi della Gravità quantistica.

15 marzo 2018

L’Universo e il Tempo – la concezione scientifica e la visione mistica.

Ho già detto in precedenti post qual’è la mia 'visione' del tempo, ma ne voglio parlare di nuovo qui. Questa mia concezione non è ‘scientifica’,  perché non può essere 'provata' con gli strumenti di misura attuali, ma nel contempo, almeno per me, non  è ‘fantasiosa’ o ‘assurda’ ma  'ragionevole'. Essa fa parte  delle mie convinzioni personali che non voglio imporre a nessuno, ne tanto meno far passare come verità, e mi è stata suggerita per la maggior parte da un libro interessante che ho letto tempo fa (1) e si è poi arricchita con alcune  riflessioni derivanti dal mio essere credente.

14 marzo 2018

La Relatività e i viaggi nel tempo

Ho iniziato a parlare in classe quinta liceo del concetto di tempo, di come la sua misura sia diventata con Einstein ‘relativa’ e dipenda quindi dal sistema di riferimento utilizzato.  
Viste ‘parzialmente’, le grandezze quali ‘tempo’ e ‘spazio’ sono relative, appaiono come ‘deformate’ in base al proprio punto di vista. E questo accade quando vengono misurate in maniera indipendente l’una dall’altra; ma se si comincia a considerare le coordinate spazio-temporali assieme ( e quindi un sistema di riferimento quadrimensionale, con tre dimensioni spaziali e una temporale) e si costruiscono nuove grandezze fisiche con componenti spaziali e componente temporale aggregate, si scoprono degli enti fisici il cui valore non dipende dal punto di vista.

8 marzo 2018

Tutto è relativo?

Oggi ho cominciato a spiegare in classe quinta la teoria della Relatività Ristretta. Ho detto agli studenti: non dite mai "tutto è relativo!", è un'affermazione falsa. Ci sono i nostri modi 'relativi' di vedere ciò che ci circonda, che dipendono anche dalle nostre convinzioni e impressioni personali e che spesso non corrispondono alla realtà delle cose, ma esistono "verità e oggetti assoluti", indipendenti dai nostri modi di interpretare. Einstein stesso la pensava così, forse la sua opera si sarebbe dovuta  chiamare più propriamente  "teoria degli assoluti" anzichè "della relatività".

16 febbraio 2018

Buonismo

Non credo di esagerare quando dico che l’ideologia buonista nata essenzialmente nel sessantotto con il 'vietato vietare' e con la criminalizzazione di ogni autorità è il grimaldello usato da chi odia l’umanità per scardinare tutto e portare violenza, disordine e distruzione nella società umana. La trasformazione della bontà in buonismo e in fin dei conti  in giustificazione del comportamento scorretto e malvagio (è colpa della famiglia, della scuola, della società, ecc.)  in nome della ‘misericordia’, mi sembra ispirato da Satana, da colui che scimmiotta Dio.  

6 gennaio 2018

La stupefacente complessità della cellula vivente

Da restare sorpresi e forse sbalorditi: questa la conclusione che si potrebbe trarre dopo aver analizzato anche solo superficialmente la struttura e le funzioni di una cellula vivente. Si ha presente una fabbrica, in cui vi è una dirigenza, uffici amministrativi, macchinari, operai e impiegati, reparto acquisizioni, reparto assembramento, reparto stoccaggio, reparto riciclaggio e smaltimento, reparto spedizione…? Ebbene nel suo piccolo la cellula è questo e molto altro.

24 dicembre 2017

Natale senza Gesù

Leggevo ieri un articolo su una omelia del Segretario di Stato della Santa Sede, il cardinale Parolin, in cui il prelato si lamenta che ormai si festeggia il Natale senza Gesù. “Ma di cosa si meraviglia”, dicevo tra me e me? “Chi è causa del suo mal pianga se stesso” mi veniva da aggiungere…

23 dicembre 2017

Proprietari di cani e cattiveria…

Nel mio quartiere, come succede in tutte le città, ci sono molti proprietari di cani che ogni santo giorno, di mattina e sera, sia che piova o che faccia bel tempo, portano le loro bestiole a fare i bisogni fuori casa. Il problema purtroppo è che nella maggior parte dei casi  gli escrementi vengono lasciati nei marciapiedi: i padroni non si prendono la briga di toglierli così come la buona educazione e un minimo di senso di rispetto per gli altri imporrebbero di fare.

2 dicembre 2017

Verso il fondo con Bergoglio.

Motus in fine velocior” - “verso la fine il moto si fa più veloce”- dicevano gli antichi. E infatti ecco che in questi ultimi tempi ci ritroviamo a scendere sempre più rapidamente lungo un piano inclinato di cui non conosciamo il fondo.

E in questi tempi difficili Bergoglio il ‘Papa’ - metto la parola fra virgolette perché, per me, che sia veramente ‘Papa’ non è certo – dovrebbe essere una guida spirituale sicura e invece con lui passiamo ormai in men che non si dica da uno stato di stupita sorpresa per le cose che fa ad uno di sorpreso stupore per quello che afferma.

31 ottobre 2017

Halloween? No grazie! Preferisco la festa dei Santi del Cielo!

La cultura anticristiana  ha partorito da tempo una orrida festa consumistica, ripescata da antiche usanze celtiche: la festa di Halloween, la celebrazione delle zucche (vuote), dei fantasmi, delle streghe e dei morti ‘viventi’.
Da alcuni anni ormai molte personalità cattoliche, fra cui sacerdoti ed esorcisti, mettono in guardia sul fatto che quella che si vuol far passare come una festa 'innocente' in realtà ha la sua pericolosità 'spirituale', perchè con contenuti simbolici non certo cristiani. Non per niente questa festa è attigua ad una importante ricorrenza,  quella del capodanno satanico, la notte del 31 ottobre, proprio all'inizio del giorno della festa cristiana di Ognissanti. I mass media stimolano questa moda e mettono alla berlina i gruppi sempre più numerosi di credenti che mettono in guardia sui contenuti 'occulti' di questa festa. Vedasi ad esempio un articolo di oggi dell'agenzia di informazione ADN Kronos che è possibile leggere qui.

Nel cristianesimo la ‘festa di Tutti i Santi’ e quella ‘dei defunti’ sono praticamente attaccate. Il 1° novembre l’una e il 2 novembre l’altra. E questo per sottolineare un legame tra la situazione purgante delle anime del Purgatorio e quella gloriosa dei Santi del Paradiso.
Perciò i defunti nel cristianesimo non vengono visti come spettri che incutono terrore ma come possibili anime sante, attuali o future.

30 settembre 2017

il provvidenziale ‘fine tuning’ dei parametri dell’Universo

Durante l’attuale studio di cosmologia mi hanno colpito alcune cose, e una di  queste è la cosiddetta ‘fase inflazionaria’ che avvenne qualche istante dopo il Big Bang iniziale e che durò pochissimo (per essere precisi dal tempo 10 elevato alla -35 secondi al tempo 10 elevato alla -32 secondi dopo l’istante zero) e che comportò la crescita del neonato Universo di un fattore di scala di 10 elevato alla 50. 

Mentre dall’istante dopo l’esplosione iniziale l’universo decelerava, in quel lasso di tempo infinitesimo l’universo accelerò in una maniera incredibile, come se gli si fosse stata impressa una forza interna estremamente grande e improvvisa, per tornare subito dopo nuovamente a decelerare a causa della forza di gravità. Quella ‘botta’ fu provvidenziale perché assicurò la ‘piattezza’ dell’Universo.

28 agosto 2017

Correggere il Papa?

Sono passati ormai poco più di quattro anni da quando Bergoglio è stato eletto, da quella sera in cui si è affacciato dal balcone di San Pietro pronunciando l’ormai famoso discorso del “buona sera”! Ma grazie alla sua costante azione picconatrice, la Chiesa cattolica pare ormai quasi irriconoscibile.

Mi chiedo come è possibile che ci  ritroviamo con un Papa così! Ricordo che dopo qualche mese dalla sua elezione, una scoperta sensazionale fu fatta da Socci: in uno scritto di un’amica di Bergoglio, in cui si narrava della sera dell’elezione in Conclave, aveva letto che una votazione (la quarta) era stata annullata perché nella conta era stata rinvenuta una scheda doppia. Il problema era che, secondo la costituzione Universi Dominici Grecis di Giovannni Paolo II, che regola l’andamento del Conclave e le modalità dell’elezione, forse quella votazione era da considerare valida e quindi il suo annullamento probabilmente illecito.

12 agosto 2017

Extraterrestri e Cristianesimo

Complici lo studio estivo di un po’ di Cosmologia e la lettura di un libro dedicato al “silenzio dell’Universo” (1), si sono rinnovati gli interrogativi che mi pongo da tempo e cioè se nell’Universo c’è vita oltre quella della nostra Terra e se in particolare da qualche parte di esso ci sono stati in un passato più o meno remoto, o ci sono attualmente o ci saranno in un futuro più o meno lontano degli esseri extraterrestri intelligenti e autocoscienti. In tal caso come si dovrà  intendere ed estendere il discorso religioso, soprattutto cristiano, che attualmente sembra molto antropocentrico, cioè basato almeno in apparenza esclusivamente sulla razza umana? 
 

16 giugno 2017

La paura della Morte


E’ di questi giorni la notizia che un gruppo dell’Università del North Carolina ha pubblicato i risultati di una ricerca scientifica, basata sull’analisi delle frasi pronunciate da malati terminali o da condannati alla pena capitale poco prima del trapasso, e inerente l’atteggiamento che gli esseri umani hanno in punto di morte.

19 maggio 2017

La Giustizia di Dio è contraria alla sua Misericordia?

Alle volte mi viene da riflettere su come si banalizzi la Giustizia divina sostenendo che essendo Dio infinitamente misericordioso non potrebbe condannare  un'anima alle pene eterne dell’inferno. Nel fare questo ragionamento forse ci si scorda che Dio oltre che misericordioso è anche infinitamente giusto.

Ho già discusso in un altro post sul perché esiste l’Inferno e sulla sua durata eterna e di come l’andarci sia paradossalmente deciso dall'anima stessa. In sintesi: se essa ci va è perché nel giudizio particolare, quando essendo priva del corpo e in presenza della luce divina non può barare, riconosce sé stessa come meritevole della pena eterna ma rifiuta la Misericordia divina che le viene offerta in extremis

3 maggio 2017

Uno sproposito al giorno non toglie il Bergoglio d'intorno


Ci stiamo sempre più abituando al parlare spropositato di Bergoglio: dice enormità, come quella ultima dei campi profughi in Italia che sarebbero simili a quelli di concentramento di nazista memoria, oppure dà fiato alla bocca per profferire frasi che suonano quasi come bestemmie, l'ultima delle quali riferita alla Santissima Trinità affermando, a quanto pare, che le tre Persone Divine litigherebbero tra loro ma che non lo farebbero trasparire all'esterno. 

29 aprile 2017

Esami!

Da tempo ormai gli esami conclusivi della scuola superiore italiana, i cosiddetti ‘Esami di Stato’, sono diventati una specie di facile e inutile rito a cui si vogliono sottoporre alunni svogliati ed esauriti. Da un po' di anni si è cercato di renderli più seri e selettivi, ma non ci si è riusciti. Infatti che esame serio sarebbe mai quello in cui , nonostante i correttivi introdotti, il 98% dei candidati viene promosso e il loro voto non viene preso in considerazione dalle Università perché  si sono accorte che la preparazione reale non corrisponde alla valutazione finale, almeno nella stramaggioranza dei casi? A mio avviso il problema di questi esami  è che continuano a risentire nella loro radice della sciagurata riforma, fatta subito dopo il sessantotto, dal ministro Sullo ( e ci risiamo con questo famigerato 'sessantotto'...)

1 aprile 2017

Le Apparizioni della Vergine Maria e gli UFO – 3^ parte

       
(continua dalla 2^ parte
Un po’ più avanti gli autori (1) correggono il tiro e riconoscendo che la Chiesa non ha mai fatto materia di fede l’esistenza di vita extraterrestre, dicono che l’inganno perpetrato dalla ‘Entità’ che si spaccerebbe per Vergine Maria sarebbe in realtà solo di tipo tecnico (2). Avendo però noi chiarito che questo inganno è tutto da dimostrare, vediamo comunque il perché di questa (supposta) eventuale bugia.

24 marzo 2017

Le Apparizioni della Vergine Maria e gli UFO – 2^ parte


Vi saranno segni grandiosi nel Cielo’ (Luca, 21 5-11)

Continuo con la 2^ parte:
Gli autori partendo dal presupposto che (1) 
 
-“l’entità che appare non assomiglia fisicamente alla Vergine Maria”
ma questo non l’hanno dimostrato in maniera convincente, d’altronde un cittadina del Cielo non può certo mostrarsi col suo corpo glorioso, la vista umana non lo permetterebbe

- “non parla come parlerebbe la figura storica della vera Madre di Gesù”
nella prima parte ho dimostrato che non è così in quanto il contenuto del messaggio anche se molto semplice è perfettamente cattolico

23 marzo 2017

Il mistero del male... domande senza risposta

Ma come ha potuto il più bello e intelligente degli Angeli perdere l’eterna felicità che Dio gratuitamente gli aveva donato? 

Ma come hanno potuto i capostipiti del genere umano disubbidire al loro Creatore?
Ma come ha potuto Caino uccidere il proprio fratello?

Ma come ha potuto Giuda tradire il figlio di Dio?
Ma come hanno potuto gli esseri umani nel corso dei secoli derubare ingannare violentare uccidere altri esseri umani come loro?

Ma come possono gli esseri umani bestemmiare il nome dell’Altissimo?
Ma come possono gli esseri umani rifiutare il culto che a Dio e solo a Lui è dovuto?
Ma come possono gli esseri umani non riconoscere l’impronta dell’Altissimo nella bellezza, perfezione e armonia del creato?
Ma come possono gli esseri umani dare la morte in nome di Dio che è l’autore della vita?
Ma come possono gli esseri umani tradire chi li ama e li ha amati?
Ma come possono gli esseri umani decidere chi deve vivere e chi no con l’aborto e l’eutanasia?
Ma come possono gli esseri umani essere insensibili al dolore degli altri?
Ma come possono gli esseri umani portare distruzione, violenza e morte?
Ma come possono dei ministri del culto portare le anime alla perdizione con la tiepidezza o il cattivo esempio o l’inganno?
Ma come possono gli esseri umani non amare la Verità e preferire la menzogna?
Ma come possono gli esseri umani pensare di sopraffare Dio?

Ma come potranno il Falso profeta e l’Anticristo e i loro innumerevoli seguaci per l’illusione di un trionfo momentaneo ed effimero scegliere di perdere per sempre l’eterna felicità del Cielo?

19 marzo 2017

Le Apparizioni della Vergine Maria e gli UFO - 1^ parte

Anni fa acquistai un libro (1) che non sono mai riuscito a leggere fino in fondo perché basato su una tesi che mi appariva e ancor oggi mi sembra quanto meno inverosimile e che cioè le 'Apparizioni Mariane' sarebbero in realtà una specie di 'inganno' perpetrato da 'extraterrestri'. 
 
Che l'Apparizione di una Entità celeste, di cui la Bibbia e la storia della Chiesa sono piene, sia un fenomeno di origine non terrestre e quindi 'extraterrestre' è insito nella premessa e quindi ovvio, ma il problema è che gli autori nel libro ritengono questa origine collegata non alla sfera soprannaturale ma più banalmente agli abitanti di altri mondi più evoluti del nostro che vorrebbero anche in tal modo dominarci. Comunque ho ripreso in mano il libretto e ho cercato di leggerlo con calma per così scrivere alcuni post per il mio blog. Ecco la prima parte del mio lavoro ...

1 febbraio 2017

il caso e la nascita della vita

Ho letto ultimamente un libro (1) molto interessante in cui l’autore, il ricercatore e chimico Giulio Dante Guerra, affronta il problema (insoluto) della comparsa della vita sulla Terra. Il libro risulta essere una sintesi ben documentata della debolezza delle ipotesi che la ritengono come dovuta al 'caso',  così come sostengono gli ‘abiogenisti’ e i sostenitori del darwinismo.

 L'autore afferma infatti che "per quanto riguarda l'origine della vita, si può dire con certezza si sa che essa è stata assente dal nostro pianeta per lunghe ere geologiche, e che a un certo momento ha cominciato ad esistere. Qui cercvherò di dimostrare che ciò non è avvenuto per puro caso..."

2 gennaio 2017

Una Fede ragionevole

Il credere in Dio dipende dalla storia personale di ognuno, infatti le strade che portano alla Fede sono molte e una di queste può essere costituita da un percorso razionale illuminato dalla Grazia e fatto nell'ambito della filosofia o della teologia.
Ma questo percorso può essere costituito anche dallo studio dei fenomeni naturali?

La storia della scienza è piena di studiosi che erano credenti e studiosi che non lo sono stati, così come la filosofia ha avuto filosofi religiosi e filosofi atei. Quindi lo studio della natura e delle sue leggi, come pure quello della filosofia e della teologia, non può automaticamente portare al credere in Dio.

19 dicembre 2016

La vera data di Nascita di Gesù

Oggi ho letto un articolo su 'il Giornale' con la solita notizia bufala che la vera data del Natale non sarebbe il 25 dicembre e che Gesù sarebbe nato il 7 a.C...
In realtà la data tradizionale (25 dicembre 1 a.C.) è quella che si avvicina di più alla realtà storica: sarebbe infatti 'sbagliata' solo di 1 anno...
Ho deciso quindi di ripubblicare un post chiarificatore in proposito che ho scritto qualche tempo fa.

Come saprà il visitatore che ha letto gli ultimi miei post, è da un po’ che mi interesso delle date relative agli eventi cardine del cristianesimo. E questo soprattutto perché ho notato che quando si va ad indagare su di esse si scoprono delle corrispondenze numeriche che forse non sono casuali. Ho parlato  in un post della probabile data di morte di Gesù Cristo (giovedì 2 aprile del 33 d.C. in calendario giuliano), in questo post tratterò il problema della sua data di nascita.

4 dicembre 2016

Qualche riflessione sul Papa attuale e i tempi che corrono

E’ da tempo che volevo scrivere questo post per dire ciò che penso del Papa attuale, di quello che ha preso il nome di Francesco, al secolo Bergoglio e dei tempi che stiamo vivendo, ma ho sempre rimandato perché tra me e me mi sono sempre detto: e se mi sbagliassi? Infatti “chi sono io per giudicare?” 
 
La prudenza non è stata mai il mio forte e prego il Signore che mi faccia crescere in questa virtù. Ma sono anche convinto che la troppa prudenza alle volte può sfociare nella viltà.

1 novembre 2016

Gli indizi dell’esistenza di Dio – parte 2^ - alcuni eventi miracolosi


In questa seconda parte parlo di alcuni ‘eventi’ che per la Scienza non sarebbero potuti accadere. La scelta era molto ampia, ma ho preferito elencarne solo tre, quelli che conosco  un po’ meglio e che sono molto noti. Diciamo che sono veramente eclatanti e che ancora oggi fanno discutere. Questi sono il ‘il miracolo del sole a Fatima’, la ‘Sindone’  e il ‘il miracolo eucarisitco di Lanciano’.
Di questi tre, gli ultimi due sono rimasti impressi nella materia. Sono dei ‘manufatti’ che sembrano avere dentro come una 'impronta' misteriosa e  che parrebbero dirci che durante i fatti di cui sono 'il prodotto' le leggi della natura potrebbero forse essere state  ‘sospese o guidate'. Insomma potrebbero costituire degli 'indiz'i che indicano che il 'Soprannaturale' avrebbe in qualche modo fatto irruzione nell'ambito 'naturale'...


29 ottobre 2016

Gli indizi dell’esistenza di Dio – parte 1^ - I mistici


Chi ha avuto modo di dare un’occhiata ai post che ho scritto e pubblicato in questo mio Blog finora, ha senz’altro notato che la mia fede in Dio è presente in ogni mio concetto e discorso, anche quando parlo di Scienza. Questo è perché se credi in Dio veramente non puoi fare a meno di riferirti a Lui in ogni istante triste o felice della tua vita terrena. Essere convinti fermamente e al di là di ogni ragionevole dubbio che Dio c'è ti cambia l’esistenza e soprattutto gli obiettivi di essa. 
Provo pena verso quelli che non credono perché sono i veri poveri, perché non posseggono questo tesoro inestimabile che è la compagnia e l’amicizia dell’Altissimo e perché anche se spesso non lo ammettono sono permeati dall’angoscia della scomparsa e dell’annichilimento finale delle loro vite e dei loro cari. 

7 ottobre 2016

Sull’ultima settimana del Profeta Daniele

Il Profeta Daniele - Cappella Sistina
Prima di iniziare voglio dire che quello che segue è solo un tentativo di interpretare, a partire da certe ipotesi,  alcuni periodi di cui parla la Bibbia, in particolar modo quelli dell libro del profeta Daniele (3).  
Così come avviene in qualunque ragionamento, partirò da ipotesi che riterrò vere a priori e da quelle dedurrò delle conseguenze. Ovviamente se non fossero ‘vere’ queste ipotesi di partenza (e saranno almeno sei, come vedremo) allora anche le conclusioni sarebbero false.

Come avevamo visto nel precedente post sulle 70 settimane di Daniele, dopo avere scoperto il modulo di tempo di Vidal di 868 giorni (5) (6) e averlo applicato alla profezia biblica delle ultime 70 settimane di Daniele, abbiamo trovato che una settimana di Daniele, secondo questa ipotesi, corrisponderebbe all'incirca a 28 anni e mezzo e perciò le 70 settimane a circa 1996 anni in totale. Se facciamo l’ulteriore ipotesi che le 70 settimane siano iniziate alla data della morte di Gesù Cristo avvenuta, in base a quanto ho cercato di dimostrare in questo altro post,  il giovedì 2 Aprile del 33 d. C.,  ne viene che l'ultima settimana dovrebbe essere iniziata il 28/12/2000 e dovrebbe finire il 5/7/2029.

30 agosto 2016

Se è eretico non è Papa.

In questo periodo sta facendo scalpore l’iniziativa di 45 intellettuali, studiosi e teologi cattolici, che hanno inviato a Bergoglio una lettera in cui gli si chiede di chiarire se non di correggere alcuni punti secondo il loro parere poco chiari, o addirittura al limite dell’eresia, presenti nella sua esortazione post-sinodale Amoris Laetizia’.

Da ciò ne è nato un dibattito sul dilemma se un Papa possa o meno cadere in eresia e in quest’ultimo caso se è lecito deporlo. Ho letto il parere del teologo Nunzio Nitoglia e devo dire che nonostante il linguaggio un po’ tecnico da quello che ho capito egli sostiene che anche se i teologi del passato e Dottori della Chiesa hanno considerato la possibilità solo teorica, ma non attuabile, che un Papa possa cadere in eresia (cioè ammesso e non concesso) allora il presunto Papa eretico sarebbe deposto ipso facto o dovrebbe essere deposto dall’Episcopato e dai Cardinali.

11 luglio 2016

Dante precursore di Einstein

Dante precursore di Einstein? E' il quesito che mi sono posto ultimamente dopo aver letto un libro divulgativo sulla gravità quantistica...
 
Il libro è di Rovelli – La realtà non è come ci appare – ed è uscito nel 2014 (1). L'autore è un fisico teorico che da anni, insieme ad altri ricercatori, cerca di mettere assieme e far andare d'accordo la Meccanica Quantistica e la Relatività Generale. 

L'opera l'ho trovata interessante anche se in verità non mi è piaciuta del tutto, per svariate ragioni che magari spiegherò in un altro post. Ma quello che mi interessa dire ora è che in essa ho trovato alcune pagine in cui lo scienziato parlando della struttura del Cosmo teorizzata dalla Relatività Generale di Einstein accenna al fatto che forse Dante aveva già intuito questa struttura e la prova di ciò si troverebbe nella Divina Commedia. 

21 giugno 2016

Alcune sorprendenti caratteristiche della Meccanica Quantistica

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia.” (W. Shakespeare, da “Amleto”)

Sto seguendo un corso di Fisica Moderna e nell'affrontare la Meccanica Quantistica ho rivisitato alcune delle caratteristiche che sin da quando ero studente mi hanno sempre affascinato, e adesso che giovane non sono, riflettendoci su, ancora mi sorprendono, vuoi per la loro 'stranezza' vuoi perché sicuramente sottintendono qualcosa di più profondo ancora inesplorato e inspiegato inerente la realtà. 

La Meccanica Quantistica (che indicherò brevemente con MQ) fu scoperta nei primi anni trenta del '900 e ha rappresentato una vera rivoluzione paradigmatica nell’ambito della Fisica, talmente lontana dal senso comune classico della rappresentazione della natura che la discussione su come interpretarla non ha avuto ancora termine. Vediamo alcune di queste sue 'strane' caratteristiche...

19 maggio 2016

Pannella e i miei errori di gioventù...


Quando ero giovane ho militato per alcuni anni nell'Associazione Radicale, piccola cellula del 'Partito Radicale'. In quel periodo avevo perso la Fede della mia infanzia e, un po' perché mi sentivo oppresso e un po' perché avevo pochi amici, avevo deciso di uscire dal mio guscio e fare qualcosa per cambiare la società. Credo che tutti i giovani abbiano un forte desiderio di modificare le cose attorno a se, perché è tipico della loro età essere scontenti. Cercano di agire, quando ne intravedono la possibilità, ma spesso per mancanza di esperienza e difetto di riflessione, scelgono di farlo nella maniera sbagliata.

4 maggio 2016

Crociere per anziani

Ultimamente mi è toccato leggere una notizia che mi ha confermato il fatto che spesso l'economia e il denaro sono considerati più importanti della vita umana. E' verità terribile ma ovvia, e lo sta a dimostrare la storia dell'umanità zeppa di guerre fatte per interesse meramente economico. Ma almeno le guerre sono stati fatti tragici limitati nel tempo, una specie di impazzimento collettivo a cui sono succeduti periodi di relativa pace e tranquillità, eventi comunque sempre stigmatizzati e considerati negativi proprio perché hanno causato la morte di tantissimi innocenti.

18 aprile 2016

Danze infernali

Particolare di scena infernale - Duomo di Orvieto

Un tempo per ballare bisognava conoscere i passi. I balli classici erano infatti ben codificati. Con la nascita del Rock and Roll, sono venuti fuori dei balli ancora regolati ma più semplici, però con movimenti più spinti, in essi infatti i moti del corpo e del bacino assumevano un ruolo importante.  
 
Negli anni settanta e ottanta spuntarono i balli in cui una musica un po' più ritmata,  melodiosa e orecchiabile, permetteva dei movimenti liberi, infatti ognuno si esprimeva spesso in solitaria con gesti del corpo secondo la sua ispirazione.  Li ho eseguiti anch'io, erano quelli della Febbre del Sabato sera e della Disco-music, per intenderci. Dopo quel periodo non sono mai più andato a ballare. 

22 marzo 2016

La vita nell'Universo.

Oggi ho assistito ad una conferenza sulla ricerca della vita nell'Universo.
Partendo dal progetto ambizioso e forse un po' ingenuo chiamato SETI, con l'esplorazione di diverse zone della nostra Galassia tramite radiotelescopi per cercare eventuali segnali radio segno della presenza di intelligenza extraterrestre, considerato che dopo quasi 50 anni il risultato è stato 'niente di niente', per dirlo con le stesse parole usate dal conferenziere, si è passati alla ricerca di forme di vita elementare in pianeti o satelliti che orbitando attorno alle loro stelle nelle zone 'che potrebbero permettere la vita' sono candidati allo scopo. 
 
Ad oggi sono stati scoperti almeno 200 pianeti che simili alla Terra per condizioni fisiche, presenza di acqua liquida, atmosfera e temperatura non estrema, potrebbero ospitare la vita. Si pensa che nella nostra Galassia ce ne siano intorno ai 4 miliardi. E si è stimato che nel nostro Universo dovrebbero esserci intorno a 5 mila miliardi e forse più di pianeti abitabili...

21 marzo 2016

Gesù Cristo è morto di Giovedì?

In un precedente post dal titolo "Le 70 settimane di Daniele e gli Ultimi Tempi " ho accennato al fatto che secondo qualche studioso Gesù potrebbe anche essere morto il Giovedì della settimana della Passione e non il Venerdì come quasi unanimemente si crede e accetta. Tanto è bastato per scatenare i commenti anche sarcastici di alcuni lettori a cui ogni possibile variazione su quanto si dà per scontato sembra bestemmia o eresia.
Facendo delle riflessioni o speculazioni in ambito religioso si rischia sempre di andare contro qualche dogma o insegnamento fissato dalla dottrina:  se dovesse succedere ciò sono pronto a correggere il tiro, ma non certo per paura di roghi virtuali che novelli Torquemada (protetti dall'anonimato) accendono nella rete, ma perché sono conscio del fatto che esistono verità accertate e accettate, magari dopo secoli di discussioni teologiche ad altissimo livello, che sarebbe da incauti e presuntuosi mettere in dubbio. Premesso ciò però...

4 marzo 2016

Del complesso di inferiorità di alcuni credenti di fronte alla Scienza

Ultimamente mi è capitato di leggere degli articoli il cui titolo era del tipo “Einstein, grande scienziato, era credente”, “Quasi tutti i più grandi scienziati del passato credevano in Dio” e così via. 

Devo confessare che quando avevo una fede insicura ero in qualche modo confortato da queste affermazioni, ora invece, da quando la mia Fede si è trasformata in convinzione, queste mi sembrano asserzioni  che manifestano in qualche modo un senso di timore e inferiorità del credente verso lo scienziato, una specie di conferma del fatto di ritenere, da parte di chi proclama ciò, che la Scienza sia  superiore alla Religione, cioè che la ragione sia prevalente rispetto alla fede.

7 febbraio 2016

La teoria dei sei gradi di separazione e la vera connessione con gli altri

Quando anni fa, ancor prima che fosse inventato internet, venni a conoscenza della teoria dei sei gradi di separazione rimasi veramente sorpreso nel constatare quanto sia piccolo il mondo in cui cui troviamo e di come ogni essere umano sia in qualche modo connesso ad ogni altra persona che vive sul Pianeta.



2 gennaio 2016

Profezie, veggenti e novelli Inquisitori


Ogni volta che pubblico un post in cui riporto messaggi di presunti veggenti, nonostante di solito avvisi di non sapere se questi siano da ritenere autentici o meno, in quanto questo non spetta a me deciderlo, ricevo commenti di lettori che mi rimproverano, avvertendomi che quelli da me considerati sono falsi profeti e che invece i veri sono quelli di cui loro immancabilmente allegano il link.

Hanno i loro esaltati fans ed altrettanto numerosi acerrimi oppositori praticamente tutti i mistici e  veggenti esistenti. Il problema è che se si dovessero considerare vere le diverse opinioni, si dovrebbero ritenere tutti i veggenti come veri e falsi nello stesso tempo, in barba al Principio di non contraddizione.

21 dicembre 2015

L' Avvertimento è vicino?

Siccome dai messaggi di alcuni veggenti l'Avvertimento sembrerebbe essere un avvenimento abbastanza vicino, ripropongo un post di qualche tempo fa, aggiungendo un ulteriore recentissimo messaggio:

L’Avvertimento dovrebbe essere un evento non ‘fisico’ ma di carattere spirituale, senza precedenti nella storia dell’umanità, che dovrebbe accadere secondo dei veggenti tra  non molto tempo, forse a ‘breve’.
Esso dovrebbe essere costituito da una specie di forza che dovrebbe scuotere la coscienza degli uomini, provocando grande turbamento dell’essere a livello emotivo, psicologico e spirituale non producendo però danni fisici diretti. Durante questo evento ogni essere umano dovrebbe avere come una visione interiore della propria anima e del suo stato. E' come se dovesse poter giudicare il suo intimo così come lo valuta Dio.

14 dicembre 2015

L'Amore e l'Oblio Divini

Alle volte mi chiedo a cosa possa somigliare l'Amore dell'Altissimo.

Nella Genesi è scritto che Dio ci ha fatto a Sua immagine e somiglianza. Allora forse le dinamiche amorose umane rispecchiano in qualche modo quelle divine.

Perciò...forse l'Amore divino può essere paragonato alla perfezione di tutti i tipi di amore che noi umani sperimentiamo nel nostro pellegrinaggio terreno, quelli che cerchiamo in continuazione,  che ci provocano dolore e nostalgia se li perdiamo . 

Sicuramente è come l'amore tenero di una mamma per il suo bambino, o quello fermo e affettuoso di un padre verso i suoi figli, o quello appassionato dello sposo verso la sposa, o quello struggente dell'innamorato verso la persona amata, o  quello fidato di un amico sincero, o, perchè no, come quello di un padrone verso il suo cagnolino. E potremmo continuare con numerosi altri esempi. Tutti questi amori però non danno che una pallida idea di quello che può essere quello divino. Consideriamo l'essenza profonda di questi amori, eleviamola all'infinito e forse avremo una pallida idea di quello che esso potrebbe essere.