La Giustizia di Dio è contraria alla sua Misericordia?

Alle volte mi viene da riflettere su come si banalizzi la Giustizia divina sostenendo che essendo Dio infinitamente misericordioso non potrebbe condannare  un'anima alle pene eterne dell’inferno. Nel fare questo ragionamento forse ci si scorda che Dio oltre che misericordioso è anche infinitamente giusto.

Ho già discusso in un altro post sul perché esiste l’Inferno e sulla sua durata eterna e di come l’andarci sia paradossalmente deciso dall'anima stessa. In sintesi: se essa ci va è perché nel giudizio particolare, quando essendo priva del corpo e in presenza della luce divina non può barare, riconosce sé stessa come meritevole della pena eterna ma rifiuta la Misericordia divina che le viene offerta in extremis

Uno sproposito al giorno non toglie il Bergoglio d'intorno


Ci stiamo sempre più abituando al parlare spropositato di Bergoglio: dice enormità, come quella ultima dei campi profughi in Italia che sarebbero simili a quelli di concentramento di nazista memoria, oppure dà fiato alla bocca per profferire frasi che suonano quasi come bestemmie, l'ultima delle quali riferita alla Santissima Trinità affermando, a quanto pare, che le tre Persone Divine litigherebbero tra loro ma che non lo farebbero trasparire all'esterno.