La probabilità della nascita spontanea della vita

"Anche se tutti i dati indicano un progettista intelligente, una tale ipotesi è esclusa dalla scienza perché non è naturalistica" ha scritto  un evoluzionista nel 1999 sull' autorevole rivista scientifica Nature (1).

Il fatto è che non ci sono vere prove a conferma della nascita casuale della vita e dell'evoluzione, almeno nella forma espressa dal neo-darwinismo. Vengono fatte solo supposizioni che, come detto nella frase su riportata, derivano da questo assunto di partenza dato per vero anche se non dimostrato: “Dio non c'è e quindi tutto ciò che esiste non può che essere spuntato per opera del caso”, quest’ultimo ritenuto quindi come il potente e unico creatore dell’Universo e della Vita.

Un virus ‘provvidenziale’ per certi scopi?

Per quanto riguarda la situazione attuale vorrei fare il punto. Credo di poter affermare con una certa dose di sicurezza che:

1) il virus Covid-19, che ha indubbiamente una sua pericolosità, è nato in Cina, probabilmente in un laboratorio come esperimento di arma di guerra batteriologica, è sfuggito involontariamente (o forse di proposito?) dal laboratorio, infettando così la popolazione cinese

2) il virus, anche a causa dei silenzi iniziali del regime cinese è uscito dalla Cina e anche per la velocità dei mezzi di locomozione che intreccia tutte le zone del mondo, si è diffuso rapidamente in tutti i paesi

3) i quali  trovandosi impreparati, come inizialmente l’Italia, anche a causa della riduzione dei servizi forniti dai sistemi sanitari nazionali generata dai tagli del numero dei posti letto negli ospedali che sono stati effettuati anche a causa della crisi economica iniziata nel 2008, reagiscono in maniera ‘drastica’ con i lockdown generalizzati, in pratica sequestrando in casa la popolazione

4) i lockdown hanno aggravato le crisi economiche nei paesi (1)