Il libero arbitrio non esiste, dicono...

Non avrei mai pensato di dover scrivere un articolo per difendere la ‘realtà’ della libertà umana. Ma dopo aver letto quello che dice il chimico  credente Javier Pérez Castells, nel suo libro ‘Neuroni e libero arbitrio’ mi sono convinto che era necessario farlo, perché se dovesse passare la tesi che la nostra volontà di fare o non fare qualcosa è solo una illusione e che tutto è invece determinato dal primo momento, quindi a partire dal Big Bang, come incredibilmente sostengono alcuni, crollerebbe tutto l’impianto della nostra civiltà, basata sulla responsabilità individuale e verrebbe inferto un duro colpo alla religione, che ha il suo fondamento sulla scelta libera e volontaria tra il bene e il male.