22 giugno 2021

Spilogature scientifiche...

Pubblico alcune considerazioni e riflessioni che ho scritto nel mio profilo Facebook in questi ultimi mesi, raggruppati per tematiche...

 Sulla Biologia e l’Evoluzione

Da un po' di tempo mi è venuta voglia di riprendere a studiare la natura, spinto dal desiderio di conoscere e manifestare l'opera di Dio, per contribuire così nel mio piccolo a riparare il torto che subisce l'Altissimo: il fatto che molti non riconoscono che è Lui il creatore di tutte le cose, colui che ci ha donato la vita!

Il corpo umano è così mirabilmente complesso che per studiarlo è stato necessario creare una moltitudine di branche specialistiche mediche in continuo sviluppo e con progressive scoperte che non sembrano avere termine. Che incredibile intelligenza perciò svela sempre più questo 'Caso' creatore di tutto!

La sbalorditiva raffinatezza high-tech dei diversi organi dei viventi, che include spesso caratteristiche sofisticate e non strettamente necessarie a esigenze vitali, fa concludere che essi sono opera di un Ingegnere super-intelligente e non del caso.

Troppo organizzato, troppo funzionante, troppo perfetto, incredibile intreccio tra bellezza e complessità! Chi continua a dire "è frutto del caso" o è cieco o in malafede. Non c'è altra possibile conclusione: Dio c'è!

L'ipotesi evoluzionistica ha fatto dei regali avvelenati alla scienza e all'umanità: ha considerato alcuni organi come inutili, tipo tonsille o appendice, che sono stati pertanto spesso rimossi chirurgicamente, mentre poi si è scoperto che hanno la loro funzione, provocando perciò danni irreversibili a moltissime persone, ha considerato il 97% del DNA come 'spazzatura', frenandone così lo studio, mentre poi si è scoperto essere essenziale in diversi importanti processi vitali, ha fornito una giustificazione 'teorica' ad esperimenti di variazioni genetiche in batteri e virus, per la creazione di armi batteriologiche e la costruzione di organismi geneticamente modificati, cioè degli OGM, di cui non sappiamo molto dei possibili danni a lungo termine che possono causare, e per ultimo ha ritenuto come naturale e accettabile l'eliminazione del più 'debole', dando così un appoggio indiretto all'eugenetica...

Le circa 8 mila malattie genetiche esistenti e i tumori sono dovuti a variazioni casuali nel DNA. Tutte le mutazioni genetiche a livello embrionale o sono mortali o causano gravi malattie invalidanti. Nessun organismo può sopportare indenne una piccola mutazione nel suo codice, figurarsi quelle importanti che avrebbero portato a nuovi organi. Gli organismi sono perfette macchine dotate di equilibrio dinamico e ogni perturbazione che rompa questo equilibrio le fa ammalare. Eppure ignorando volutamente ciò gli evoluzionisti sostengono, contro l'evidenza sperimentale, che l'incredibile varietà, complessità e bellezza degli esseri viventi, uomo compreso, sono nati a causa di variazioni casuali nel codice genetico!

Vedono foto ingrandite del deserto che è Marte e appena scorgono un sasso dalla forma strana o con delle regolarità, pensano subito che sia un manufatto di abitanti ormai scomparsi. Guardando queste immagini invece mi convinco sempre più che quel pianeta è solo un posto desolato e del tutto privo della benché minima forma di vita. Vi regnano solitudine e silenzio. Fa veramente impressione pensare che lì tutto è sterilizzato e asettico da miliardi di anni, sin dalla nascita del sistema solare. La nostra Terra non sarà al centro dell'Universo ma è un posto veramente speciale, forse più unico che raro.

il DNA è come un software, anzi "il più sofisticato e complesso programma esistente" come ebbe ad affermare lo stesso Bill Gates. Quando si scrive un codice per il computer, si parte dal compito che si deve svolgere e lo si traduce in istruzioni rispettando le regole e la logica del linguaggio usato, e tutte le sue parti devono essere coerenti e nella giusta sequenza sennò il programma non gira. Gli evoluzionisti sostengono che delle variazioni casuali a livello di singole lettere nelle parole del codice avrebbero generato un software che fa cose sensate ma di tipo diverso! Immaginano cioè il processo inverso della programmazione: ma ciò è assurdo!

Se in un altro pianeta venisse trovato non dico una lavatrice ma anche solo un bullone, subito gli scienziati evoluzionisti direbbero che c'è stata una vita intelligente che l'ha fatto. Ma se trovassero un gatto, direbbero che l'evoluzione ha agito anche lì, e che alla fin fine non è stato fatto da nessuno ma dal caso.

Un esempio di 'progettazione giocosa' che mette in difficoltà l'Evoluzionismo e rimanda a un Progetto Intelligente è il canto degli uccelli canori, che è molto più ricco e compiuto prima della maturazione sessuale: le espressioni del periodo riproduttivo non raggiungono infatti la ricchezza di quello giovanile in cui si ha pura auto-rappresentazione che non comporta nessun vantaggio selettivo.

Col tempo il patrimonio genetico di ogni specie si degrada: è il fenomeno dell'entropia genetica. Ne consegue che ogni specie in passato era con meno difetti e quindi all'inizio era praticamente perfetta. Ma questo, a ben vedere, è un punto contrario alla teoria dell'Evoluzione e a favore del Creazionismo.

Mi capita spesso di stupirmi per le cose che scopro durante lo studio o la lettura. In questo momento sto leggendo in un testo di biologia, nel capitolo sul sistema immunitario umano, quanto segue: "I macrofagi svolgono principalmente due funzioni: 1. demoliscono le particelle estranee dopo averle fagocitate e 2. una volta inglobato e rielaborato l'agente invasore lo 'presentano' sulla superficie cellulare, esponendo frammenti di proteine e altre sostanze derivate dalla sua digestione" (11). A me tutto ciò provoca due reazioni: una di divertita meraviglia, perchè il macrofago si comporta come un cacciatore ed espone agli altri simili i pezzi della preda per aiutarli a cacciare lo stesso nemico, e una di ulteriore curiosità, in quanto mi sorge la domanda: ma 'chi' o 'cosa' ha insegnato al macrofago a comportarsi in questo modo?

Quando un virus entra nell'organismo è come se portasse sulla sua superficie una specie di lucchetto (antigene) e l'organismo deve trovare una chiave (un recettore dell'antigene) che apre quel lucchetto. La cosa incredibile è che ogni linfocita B prodotto nel midollo osseo possiede solo una chiave specifica, adatta quindi solo ad una serratura, ma si è calcolato che il numero di chiavi differenti che possono essere prodotte dai circa 200 geni nel DNA delle cellule del midollo e deputati alla loro costruzione, è di circa 18 miliardi e anche più. Quindi a quanto ho capito abbiamo a disposizione in pratica tutte le 'chiavi' possibili ed esse vengono generate casualmente e non costruite al momento dell'infezione! Appena arriva l'invasore si provano le chiavi a disposizione e non appena si trova quella adatta, il linfocita B che la possiede si ingrossa e comincia a produrre altri linfociti copie (cloni) e nel contempo 'anticorpi' che bloccano il virus. Tra i cloni vi sono anche linfociti B di memoria, che costituiranno la riserva pronta di chiavi identiche per fronteggiare una successiva invasione da parte dello stesso virus. La maturazione e la moltiplicazione dei linfociti B adatti ad un tipo di virus richiede un tempo di circa 5 giorni nel caso che l'infezione non abbia cellule di memoria per quel virus, mentre la risposta è immediata nel caso che ci siano già cellule di memoria. In pratica la vaccinazione non sarebbe altro che un modo per 'simulare' l'infezione e permettere la creazione delle cellule di memoria. In sè per sè quindi questa operazione è l'uovo di colombo, solo che dal momento in cui si considera che essendo il 'vaccino' un prodotto umano e non naturale, bisogna chiedersi come è preparato e se è sicuro. Per me i problemi nell'accettarlo sono due: uno di tipo morale, se il vaccino è preparato o provato usando cellule derivate da feti di aborti volontari, e uno di sicurezza, se il vaccino non è stato sperimentato a lungo e quindi non se ne conoscono gli effetti secondari a lungo termine.

Ancora non sappiamo molte cose su come un organismo si forma nel seno materno: "Nonostante le conoscenze a livello embriologico siano vaste e dettagliate, non sono stati ancora compresi i nessi essenziali che portano alla formazione di un organismo, con la sua forma e le sue funzioni tipiche; come nel caso del fenomeno 'vita', forse i dati delle scienze naturali non bastano da soli a spiegare l'essenza e i fondamenti di tale sviluppo" (1).

"L'evoluzione, prima di essere incompatibile con la fede, lo è con la ragione" (2)

"La bellezza degli esseri viventi sembra opporsi ostinatamente ad una spiegazione che parta da una prospettiva puramente utilitaristica come quella evoluzionista. In ciò vediamo un ulteriore segnale di disegno - forse il più impressionante in assoluto." (3)

Non abbiamo la più pallida idea del numero di creature che attualmente popolano il nostro pianeta: le stime variano dai tre ai duecento milioni di specie. Ma la cosa più stupefacente è che all'incirca il 97% delle specie animali e vegetali esistenti attende ancora di essere scoperto (4) .

"Ogni cellula dispone di un intero arsenale di meccanismi di controllo e di riparazione per ridurre la frequenza degli errori durante la replicazione. La precisione è talmente alta che solo un paragone può aiutare a comprendere: la Bibbia contiene circa 4 milioni di lettere; se una segretaria lavorasse con la stessa precisione della sintesi del DNA nella cellula di un batterio, il primo errore di battitura avverrebbe non prima di aver fatto circa 200 copie della Bibbia, e se volesse misurarsi con la velocità dell'enzima DNA-polimerasi, per copiare un'intera Bibbia avrebbe a disposizione solo 10 minuti" (5)

Fa impressione sentire da quello che adesso è un ministro, in una conferenza di qualche tempo fa, che "il pianeta è sovrappopolato, perché è progettato per 3 miliardi di persone" (al minuto 6,30) (ma da dove evince questa certezza che sia 'progettato' solo per 3 miliardi? E 'progettato' da chi?) e poi "l'essere umano è un parassita perché consuma energia e non produce nulla"! (non produce nulla? Ma che vuol dire? Da non credere alle proprie orecchie..). Comunque considero interessante il video perché in esso risalta l'incomparabile perfezione dell'organismo umano, che il ministro attribuisce al caso che avrebbe lavorato per 3 miliardi di anni, e il fatto che la nostra nanotecnologia, che mai potrà essere come quella biologica, verrà applicata per ottenere cure in certe malattie ma nel contempo però potrà essere usata contro l'essere umano stesso con effetti devastanti... (6).

 

Sulle esperienze di Pre-morte (le NDE)

Appena letta sulle esperienze sensoriali e cognitive durante le NDE (Esperienze di pre-morte): "In contrasto con ciò che dovrebbe essere previsto dagli attuali modelli fisici della mente, più grave è la crisi fisiologica, più è probabile che quelli che hanno una NDE riferiscano di aver sperimentato un funzionamento cognitivo e sensoriale più chiaro e complesso" (cioè in parole povere, più sono stati vicini alla morte e più chiare e vivide sarebbero state le esperienze) (7).

"Appare sempre più improbabile che la coscienza sia semplicemente il prodotto del cervello, non solo perché l'attività misurata in esso non dice niente riguardo al contenuto dei pensieri e delle emozioni, ma anche perché la mente è capace di cambiare l'anatomia e la funzione del cervello (neuroplasticità, effetto placebo) e perché vi è l'evidenza che la coscienza possa essere sperimentata indipendentemente dalla funzione cerebrale (cioè in una NDE)" (8).

"Sono stata cambiata per sempre da quella esperienza. Sono rimasta sbalordita dalla meraviglia e dalla bellezza della fantastica fonte di amore che ci attende oltre la vita sulla Terra. Io credo che questa fonte d'amore sia Dio. Non temo più la morte nè per me stessa nè per gli altri" (Jean Hausheer - medico e oculista che nel 1977 ha avuto una esperienza di pre-morte, cioè una NDE)

Ho ripreso ad interessarmi delle esperienze di pre-morte (le NDE). Sapevo da tempo che tra esse il 5% erano molto negative, di tipo infernale, ora ho letto che si ritiene siano il 20% del totale (il precedente dato era sottostimato a causa della ritrosia a parlarne delle persone che hanno avuto tale esperienza). A mio parere questo fatto smonta il principale argomento contrario verso le NDE da parte di alcuni credenti, che le giudicavano un inganno 'diabolico' in modo da far credere che dopo la morte ci fosse solo Paradiso e niente Inferno.

Veramente sorpreso nel leggere che "abbiamo evidenze di comunicazione non-locale e istantanea tra la coscienza di un soggetto e i suoi globuli bianchi isolati in un mezzo di crescita e collocati ad una distanza considerevole. Questo mostra che anche a distanza ogni cellula è capace di rispondere via DNA individuale allo stato mentale del proprietario" (9). Mi viene in mente questa frase di Shakespeare: "ci son più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante ne sogni la tua filosofia”!

Dal libro sulle NDE che sto leggendo per scrivere un post per il mio blog: "L'ipotesi che la coscienza e la memoria siano prodotte e immagazzinate esclusivamente nel cervello rimane non provata. Questo capitolo si baserà su studi scientifici per provare che l'approccio materialista è carente e non può più essere sostenuto nella sua forma attuale. Sta diventando sempre più evidente che l'attività cerebrale in sé non è in grado di spiegare la coscienza" (10)

La cosa più impressionante sui cambiamenti in positivo nelle persone che hanno avuto una esperienza di pre-morte (NDE) oltre alla profonda variazione di prospettiva nei confronti della vita, ovvero un atteggiamento più spirituale con più compassione e più accettazione degli altri, c'è soprattutto la scomparsa della paura della morte e l'acquisizione della certezza di una vita dopo di essa. Ciò depone fortemente in favore della realtà oggettiva di tale esperienza.

Una delle prove più convincenti che le NDE (le esperienze di pre-morte) sono reali è che quasi tutti quelli che le hanno avute non hanno più paura della morte. 

 

Sul Covid-19

Prima i media davano per certa l'origine naturale del virus cioè l'evento al 100% e consideravano 'fake', cioè menzogna di complottisti ignoranti, la tesi dell'origine nel laboratorio militare di Wuhan, quindi allo 0%. Un mese fa hanno cominciato a cambiare versione: hanno dato ognuna delle due possibilità al 50%. Adesso un famoso giornale nazionale dà possibilità dell'origine artificiale all' 85%. Vedrete che fra poco diranno che c'è la certezza al 100%! Chiedere scusa a quelli che erano stati derisi per aver ventilato l'ipotesi 'virus artificiale' un anno fa no? Come si dice? Hanno la faccia come il sedere. Questo deve far riflettere su come i mass media manipolano l'opinione pubblica ribaltando a piacimento la realtà. Eppure bastava usare un po' di logica tenendo conto del fatto che esiste l'ingegneria genetica e che il virus è spuntato vicino ad un laboratorio militare in cui si studiano armi batteriologiche: 2+2 fa 4 e non 3 come volevano farci credere! Mi chiedo per finire: quanto di ciò che viene dato per certo adesso sui vaccini e la pandemia fra qualche tempo si rivelerà essere una bugia?

Oggi mi è successa una cosa che dà conto della situazione surreale che stiamo vivendo: una vecchia conoscenza che è tornata a Roma per farsi vaccinare, mi ha chiamato al telefono per dirmi appunto che era tornata per questo motivo. Mi ha chiesto se io mi ero prenotato, e alla mia risposta negativa ne è nata una discussione piuttosto animata sui vaccini. Una delle sue perle: "O uno crede alla scienza o non ci crede". Le ho fatto notare che la storia della scienza è stata piena di errori e di uomini che spesso per vanità o presunzione hanno spacciato per scienza quelle che erano solo le loro opinioni. Comunque mi dice "io rispetto la tua opinione". Al che io rimando le dico "certo, ci mancherebbe, anch'io rispetto la tua". Per chiudere dico: "magari ora che riaprono le pizzerie qualche sera ci si vede per andare a mangiare una pizza, però non parliamo di vaccini!" e lei risponde "no, voglio essere cauta, preferisco vedermi solo con persone che sono protette"! Sono rimasto di stucco. Sapete cosa ho pensato? Una persona così allora è meglio perderla che trovarla. 

Sembra di vivere in una dittatura orwelliana sanitaria globale a tratti surreale. Nelle fiabe c'era la frase "apriti sesamo" che apriva la porta del tesoro o "abracadabra" che faceva la magia. Adesso basta pronunciare o scrivere un'altra parola magica perché sotto un post di facebook che la contiene appaia lo specchietto esplicativo contenente la verità ufficiale sull'argomento: "il vaccino anti covid-19"!

Un esempio di come i mass media fanno disinformazione giocando sui numeri. La situazione Covid in India viene data come fuori controllo, ma con quanti morti? Ai primi di maggio erano poco sotto i 4.000 decessi al giorno. Sembrano tanti, ma il numero di abitanti è di 1,366 miliardi e ciò comporta che erano 2,9 morti per ogni milione mentre in Italia nello stesso periodo erano 256 su 60 milioni di abitanti, quindi 4,3 morti per milione..

Dopo le ciarlatanerie propalate dai sedicenti scienziati evoluzionisti, sono diventato molto diffidente sulla verità delle affermazioni di biologi e virologi: alle volte ci azzeccano ma altre volte dicono delle stupidaggini, e spesso si contraddicono l'un l'altro. Non so bene perché succede ciò, forse ha a che fare con la vanità e col fatto che la prudenza non viene più considerata una virtù: parlano spesso di ciò che non si conosce perfettamente e quindi espongono solo una opinione personale ma questa viene però spacciata per scienza. 

 

Sulla Fisica e l'Universo

Dicono che molti avvistamenti Ufo sono stati reali. Ciò mi convince sempre più del fatto che potrebbero essere stati fenomeni preternaturali, cioè irruzione del diabolico nel nostro mondo, come sostengono da tempo alcuni studiosi. Quelli che raccontano di essere stati 'rapiti' dicono che è stata una esperienza terrificante. E ci credo: si è probabilmente trattato di vere e proprie vessazioni se non addirittura di possessioni diaboliche. Spero di potermi informare di più sull'argomento per magari scrivere un post.

Sembra incredibile, ma Einstein non era molto bravo in matematica. Venne aiutato da Grossmann che gli insegnò il calcolo tensoriale appena inventato dai due italiani Ricci e Levi Civita: senza il loro prezioso aiuto Einstein non avrebbe mai potuto scrivere la Relatività Generale!

"il difficile non è tanto vedere cose che nessuno ha ancora visto, ma pensare ciò che nessuno ha ancora pensato di ciò che tutti vedono" (Erwin Schrodinger).

Ultimamente mi capita di avere la sensazione che il tempo scorra sempre più velocemente: è solo una mia impressione (probabile) oppure è un fenomeno diffuso? Vorrei allora fare un piccolo test (prendetelo come un gioco...): potreste mettere un 'mi piace' se a voi capita lo stesso e un'altra reazione se non vi succede? Grazie in ogni caso (Risultato: 24 risposte, 23 si e 1 no!)

Stamattina riflettevo su questo fatto sconcertante: per la particella elementare che costituisce la luce, il fotone, lo scorrere del tempo non c'è, per esso il tempo è fermo e tutte le distanze dell'Universo sono pari a zero.

"La fisica contemporanea è basata su concetti qualche volta analoghi al sorriso di un gatto che non c’è" (Albert Einstein).

Le dimensioni dell'Universo sono al di là di ogni immaginazione: la sola galassia in cui viviamo ha un diametro di 100 mila anni luce, cioè negli ultimi 2 mila anni della nostra storia la luce di una stella alla sua estremità ha percorso solo il 2% di questa distanza e, pur avendo la massima velocità possibile, ci metterà altri 98 mila anni per percorrerla tutta!

Vengono le vertigini pensando ai numeri dell'Universo, migliaia di miliardi di galassie, miliardi di miliardi di stelle e di pianeti, in numero superiore a quello dei granelli di sabbia degli oceani. E nella Terra milioni di specie, ognuna con la sua unicità, perfezione e bellezza: una incredibile varietà con cui Dio ha manifestato la sua immensa fantasia e l'amore verso le creature.

Studiando per poter scrivere dei post per il mio blog, ogni tanto incontro dei piccoli aneddoti che mi fanno sorridere, come quello che segue. Per Feynman, la probabilità che un sistema evolva da uno stato A ad uno B si ottiene seguendo tutte le possibili strade che portano da A a B e sommando le ampiezze di probabilità di questi percorsi: più piccola è l'ampiezza totale, meno probabile è il passaggio da A a B. Dopo aver ricordato ciò, in una conferenza all'Accademia Pontificia delle Scienze, Stephen Hawking una volta ebbe a dire: "Ci sarà quindi una storia in cui la luna è fatta di formaggio, ma l'ampiezza è bassa, il che è una cattiva notizia per i topi"

Quando posso, evito di intavolare discussioni sui social, lo ritengo poco conveniente, si rischia sempre di banalizzare gli argomenti con commenti che dovendo essere stringati non esauriscono la complessità del reale, senza contare che spesso si generano incomprensioni e quindi si rischia di trasformarli in scontri che lasciano l'amaro in bocca...

-----------------------------------------------

Note e crediti


(1) Junker-Scherer - Evoluzione un trattato critico – Certezza dei fatti e diversità delle interpretazioni – ed. Gribaudi 2007 a pag. 193

(2) Roberto De Mattei - Evoluzionismo: il tramonto di una ipotesi- Ed. Cantagalli 2009

(3) Junker-Scherer - Evoluzione, un trattato critico op. cit.- pag. 318

(4) dal libro di Bill Brison - Breve storia di (quasi) tutto – Tea ed. 2006

(5) Da Junker e Scherer - Evoluzione - un trattato critico op. cit.- a pag. 138

(6) video visibile con questo link: https://www.maurizioblondet.it/vadano-in-malora-le-loro-macchinazioni/?fbclid=IwAR3dCidYVfMsNnHyhims9wkcnS42-WHM_QH6SkguKPisWEOY85-buW7HuHk

(7) Alexander Batthyány, PhD University of Vienn - Complex VisualImagery and Cognition During NDEs- 65 Journal of Near-Death Studies,34 (2)

(8) Dr. Pim van Lommel - Coscienza oltre la vita - la scienza delle esperienze di premorte – ed. Amrita 2007 - a pag.214

(9) Dr. Pim van Lommel - Coscienza oltre la vita op. cit. - pag. 274

(10) Dr. Pim van Lommel - Coscienza oltre la vita op. cit. - a pag. 187

(11) Curtis-Barnes - Invito alla Biologia - Zanichelli 2009 - a pag. 456

 

11 commenti:

  1. Ottimo riepilogo, sono d'accordo con i suoi punti di vista. Sugli ufo faccio una considerazione personale. Da qualche tempo sto valutando l'ipotesi parafisica, ultraterreni quindi non estraterrestri, e mi chiedo quale sia la loro missione, forse indurci a pensare che sono i nostri creatori e a non credere in Dio ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'apprezzamento. Se, come dicono alcuni esorcisti, questi fenomeni UFO sono fenomeni preternaturali, l'ipotesi potrebbe essere plausibile.

      Elimina
  2. Sono già intervenuto in questo blog, a proposito della sorprendente struttura degli enzimi. Oggi mi riallaccio alle considerazioni riportate a riguardo delle esperienze di premorte.

    In questi anni lo studio delle NDE mi pare la via più seguita per cercare di dimostrare la continuità della vita dopo la morte del corpo fisico, in sostanza l'esistenza di una coscienza e anche di una capacità percettiva indipendenti dal corpo.
    Aggiungo però che ultimamente sono rimasto colpito da racconti di episodi, riconducibili allo spiritismo, che ugualmente sembrano dimostrare i limiti della concezione materialista del mondo oggi prevalente. Anzi dirò che uno di questi episodi, in quanto riferito da un razionalista, mi è parso dimostrativo di una realtà che la concezione materialista non può spiegare.

    Lo spiritismo fu condannato dalla chiesa cattolica e molti dei personaggi che ne sono stati protagonisti si rivelarono degli impostori, ma forse bisogna distinguere da caso a caso.
    Alfred Wallace, che formulò la teoria dell'evoluzione insieme a Darwin ma che sosteneva l'intervento di Dio per arrivare, nel processo evolutivo, all'uomo intelligente, si interessò ai fenomeni spiritici e penso sia difficile sostenere che fosse uno sciocco o un credulone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse i fenomeni spiritici un po' come i fenomeni UFO rientrano nel campo preternaturale e perciò confermano indirettamente l'esistenza di una realtà al di là di quella materiale. Tuttavia io da credente ritengo che dal loro studio non possa venire nulla di utile e buono in quanto se come ritengono gli esorcisti sono irruzione del preternaturale' (quindi del demoniaco) nel reale, allora le 'informazioni' che si potrebbero ricevere sarebbero solo mezze verità unite in maniera inestricabile a mezze menzogne. La Chiesa, di saggezza bimillenaria, fa perciò bene a mettere in guardia dalle pratiche spiritiche!

      Elimina
  3. Buongiorno per quanto riguarda la questione covid 19 io penso che i mass media hanno volutamente fatto il lavaggio del cervello alle persone al punto da mettere gli uni contro gli altri per la scelta di vaccinarsi o meno.
    Io ammiro chi, ha il coraggio di esprimere il proprio dissenso in merito e sono in tanti ma i mass media cercano in tutti i modi di metterli in cattiva luce se non addirittura di censurarli.
    Più chiaro di così..qui non si tratta più di una semplice questione sanitaria qui siamo di fronte a una enorme farsa messa in piedi allo scopo di tappare la bocca a chi ha ancora una mente lucida e abbastanza intelligenza per capire che siamo in una guerra e che dietro a essa vi è una dittatura politica.
    A tal proposito cito i video e i post di:
    MONSIGNOR CARLO MARIA VIGANÒ NUNZIO APOSTOLICO
    HEATHER PARISI ex showgirl
    Sono persone sorprendentemente coraggiose e intelligenti meritevoli di molta più condivisione e attenzione.
    Grazie Sig.Canto per dare la possibilità a tutti di esprimersi
    Carla

    RispondiElimina
  4. Comprendo i suoi dubbi sui (non) vaccini anticovid perché li ho anch'io. Ho ricevuto un filmato girato da un amico (fidato) che mostra un ragazzo che appoggia una moneta sul braccio nel punto dell'iniezione e non cade. Fa questa operazione più volte pulendo prima il braccio.
    In rete ce ne sono diversi analoghi. Ovviamente c'è una serie di siti che sostengono che è una burla è impossibile è la colla del cerotto...e via dicendo.
    Poi ho trovato però che effettivamente nei Pfizer e Moderna sono presenti nanoparticelle magnetiche e/o idrogel e qualcuno sostiene che potrebbero essere la causa dello strano fenomeno. Se così fosse mi sembra una totale mancanza di trasparenza non informare il pubblico su quanto viene iniettato. Sa qualcosa di più, professore ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da alcuni anni si sperimenta l'uso di nanoparticelle organiche o inorganiche come vettori per trasportare nell'organismo farmaci e vaccini. A quanto ne so, in certi vaccini esse servono ad incapsulare l'mRNA e così farlo penetrare indenne all'interno delle cellule. Visto che l'uso di nanoparticelle e della tecnica a mRNA sono abbastanza recenti, ovviamente non si conoscono gli effetti a lungo termine: per questo i vaccini covid-19 vengono considerati tuttora in fase sperimentale. Che poi queste nanoparticelle possano anche essere magnetizzate potrebbe anche essere, ma personalmente non ho dati confermativi a riguardo. Lascerei stare le 'prove' fornite vie internet perchè potrebbero essere l'opera di burloni. Ma anche se sono magnetizzate, da lì a dire che questo fatto serve per scopi reconditi ce ne corre. Francamente non credo che questi vaccini servano per scopi malvagi nascosti o di controllo dell'umanità così come dicono i complottisti (ovviamente potrei anche sbagliarmi, ma per farmi cambiare opinione ci vorrebbero prove consistenti che attualmente non mi pare che ci siano). Molto più credibile per me è la tesi che sostiene che ci sia tutto questo interesse a vaccinare soprattutto perchè ci sono interessi economici enormi in gioco. Io non mi considero no-vax, tant'è che alcune volte ho fatto il vaccino contro l'influenza, però questi vaccini anti covid-19 che vengono distribuiti in Italia sono per me inaccettabili perché come ho detto sono fatti (nella fase di produzione e/o di sperimentazione) usando cellule ottenute con replicazioni a partire da cellule di feti abortiti volontariamente e perché alcuni (Pfizer e Moderna) sono a mRNA. Se fosse stato distribuito ad esempio il vaccino indiano (che non presenta nessuno delle due caratteristice negative) probabilmente l'avrei fatto.

      Elimina
  5. Grazie per la risposta. Scopi reconditi ? Il tempo ci dirà. Intanto esistono, non operativi, il brevetto WO2020060606 e il progetto ID2020 by Microsoft.
    Per quanto riguarda il vaccino mRNA ho trovato questo https://www.databaseitalia.it/le-analisi-confermano-la-presenza-di-nanoparticelle-di-grafene-video-nei-sieri-covid/
    e il relativo documento originale https://www.docdroid.net/rNgtxyh/microscopia-de-vial-corminaty-dr-campra-firma-e-1-fusionado-pdf

    RispondiElimina
  6. Aggiungo la spiegazione http://www.partitoviola.it/docs/BREVETTO_GRAFENE.pdf
    al brevetto https://patents.google.com/patent/US20060275371A1/en

    RispondiElimina
  7. Aggiungo la recente interrogazione parlamentare https://r2020.info/2021/09/16/graphene-nei-vaccini-anti-covid-interrogazione-al-ministro-speranza/
    al brevetto del graphene nel diluente https://worldwide.espacenet.com/patent/search/family/075143358/publication/KR20210028065A?q=graphene%20vaccine
    Attivando la traduzione si comprende chiaramente l'utilizzo.

    RispondiElimina
  8. Non funzionando più l'indirizzo dell'Interrogazione parlamentare di cui sopra, pubblico l'originale
    https://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=4/10230&ramo=CAMERA&leg=18

    RispondiElimina

Non verranno pubblicati interventi fuori tema o con semplici rimandi a link