30 maggio 2012

La Babele attuale

Qualcuno dopo la lettura di questo post dirà che sono troppo pessimista. Che dire? Spero proprio che abbia ragione…

Ma nessuno può negare che da tempo ormai sembra dilagare un crescente degrado di tipo spirituale e morale, ma anche economico e sociale,   che coinvolge singoli e gruppi, popoli e stati...





Cresce il degrado spirituale.

Nel passato essere atei era una eccezione di poche persone, mentre il popolo per la maggior parte credeva in Dio. Adesso l’ateismo  dilaga, si è infiltrato in tutti i settori della società, colpa anche di una troppo ottimistica visione della Scienza che è stata imposta negli ultimi due secoli  da forze  atee e materialiste soprattutto massoniche. Molti, visto che l'essere umano in quanto tale è un essere essenzialmente 'spirituale', si sono dedicati al 'credo' scientifico come se la Scienza fosse la nuova e vera religione ma, rimasti delusi da essa perchè non può rispondere a tutte le domande, soprattutto a quelle di senso, si sono successivamente creati una religione tutta loro, chi quella del piacere o del denaro, chi quella delle nuove religioni (tipo la NewAge). Le Religioni ufficiali e codificate, soprattutto quella Cristiana cattolica, invece vengono  disprezzate perché male si conciliano con il desiderio di libertà e di anarchia imperanti e del principio ‘è giusto fare ciò che voglio’. E spesso il  rifiuto non viene giustificato con questi motivi, ma con spiegazioni pseudo-storiche di comodo. Insomma tanti  si sono costruiti un dio a proprio gusto e piacimento, ottenendo però ben poco, in quanto il loro dio, essendo falso è ovviamente anche muto e la loro anima non lo riconosce e quindi non ha pace. 
Ma gli stessi credenti  mostrano molte distrazioni, invece di essere più fervidi in questi tempi difficili, appaiono poco coerenti con i doveri della loro vita spirituale, per buona parte infatti pregano poco, sono tiepidi, dimenticano di rendere a Dio il culto che solo a Lui è dovuto.
E questa crisi spirituale genera quella nei comportamenti...

Si amplia infatti il degrado morale dei singoli e della società.

Le famiglie si sfasciano e i giovani appaiono sempre più allo sbando. Io lo noto nel mio piccolo a scuola: i ragazzi, o almeno molti di essi, si allontanano dallo studio, mostrano un crescente disinteresse per la cultura, diventano sempre più sfaticati e indolenti. Preparano con noncuranza il loro futuro di  bamboccioni e disoccupati. E molti adulti per non avere noie rispondono in maniera debole illudendoli sempre più, per esempio abbassando la soglia della sufficienza o demonizzando la disciplina. Col risultato di ottenere degli impuniti sempre più caciaroni, ignoranti  e perdigiorno, sovente dediti ai divertimenti più disordinati, che per giunta non danno loro quasi nessuna soddisfazione.
E intanto aumentano i divorzi, che si cerca anche di facilitare, e gli aborti, vero genocidio del nostro tempo di cui tutti, per un motivo o un altro (accondiscendenza o indifferenza..) dovremo rendere conto a Dio un giorno!
E inoltre si nota un crescere dell’aggressività   in ogni ambito e luogo: forse come reazione alla frustrazione e alla insoddisfazione spirituale che ingrandiscono sempre più. Questa aggressività alle volte si tramuta in violenza verbale o anche fisica. Sembra di essere in una situazione in cui  tutti sono l'un contro l'altro armati. In certi ambiti è come in una guerra in cui ognuno cerca di fare le scarpe all'altro.
Questo comportamento  poco o per niente rispettoso verso il prossimo genera anche le difficoltà sottostanti, di tipo materiale, come quella economica.

Aumenta il degrado economico.

La Crisi economica e finanziaria che ci attanaglia è sotto gli occhi di tutti. Essa è iniziata alcuni anni fa, per la rapacità della finanza e della speculazione bancaria internazionale e le gestioni dissennate delle economie degli Stati,  soprattutto di quelle dell’occidente opulento e questa crisi ci sta portando ad un impoverimento generale. Ci sono quelli che pensano che essa sia stata architettata a tavolino dalle forze della speculazione che vogliono guadagnare anche sulle difficoltà degli Stati, altri che pensano che ci sia un progetto che viene perseguito lucidamente da forze occulte per poter creare un potere centrale mondiale, altri ancora  che pensano che sia in realtà  dovuta solo al comportamento impazzito del giocattolo liberista sfuggito di mano.
Le soluzioni a questa crisi che vengono proposte sono opposte: c'è chi propugna la costituzione di un Governo Unico mondiale (di cui ho parlato in questo post) e  chi invece richiede  una ripresa delle sovranità nazionali nella gestione economica e monetaria (e questo soprattutto nella nostra Europa, dove sono state quasi eliminate del tutto).
Una cosa  però è evidente: i politici attuali a livello globale appaiono inadeguati. Fanno riunioni  e incontri ma non  riescono a dipanare i problemi, mostrano di essere  incapaci o impotenti. Questo fatto non depone bene per un Governo Unico mondiale di tipo 'democratico', perché non riuscendo questi a mettersi d’accordo per guarire i malanni delle proprie singole nazioni o delle unioni ‘limitate’ di paesi (esempio Stati Uniti d’America o Stati Europei) come si può pensare che riescano ad agire concordemente per  risolvere le questioni enormemente più complesse che attanagliano l’intero globo?  Ecco perché se ‘Governo Unico mondiale’ sarà,  questi non potrà essere ‘democratico’ bensì autoritario. (D’altronde una specie di dittatura la stiamo vedendo in opera già nella nostra Europa, dove la maggior parte dei funzionari della Commissione Europea non è stata eletta da nessuno: sono solo tecnocrati quelli che decidono i nostri destini. E  lo si può notare attualmente anche in Italia, con il cosiddetto governo dei tecnici.)

Segni di degrado nella natura

E la natura stessa da un po' di tempo pare che a livello globale dia segni  di insofferenza, sembra che venga coinvolta anch’essa in questo caos, anche se non sappiamo come.
E qui mi arrischio a  fare qualche congettura...
Quando ho parlato delle componenti 'nascoste' dello spazio-tempo a 8 dimensioni (vedi in questo post), ho ipotizzato che le 4 componenti nascoste abbiano a che fare in qualche modo con la dimensione 'spirituale'. E allora, considerato che tutte le cose nell'Universo sono collegate, anche tramite 'percorsi' che si sviluppano in questa dimensione invisibile, forse la 'malattia spirituale' che attanaglia gli esseri umani in qualche modo riesce a trasmettersi al mondo materiale e a contaminarlo, generando così disordine nella natura, caos che si manifesta con un aumento dei disastri naturali (nella terra con i terremoti e  nell'aria con gli uragani (1)).
Mi viene in mente una frase di San Paolo: "l'intera creazione soffre e geme come nelle doglie del parto...perchè anela alla manifestazione dei figli di Dio" (2).

I Tempi Ultimi

Visto il crescere di tutte queste crisi che ci attanagliano, cosa si può concludere?
Una cosa molto semplice, la soluzione a tutto ciò è una sola: il ritorno a Dio.
Ma molto probabilmente l'Umanità dovrà passare la sua passione prima di farlo.

Adesso possiamo solo dire che è notevole la coincidenza tra le cose  che stanno avvenendo  e le profezie sui tempi ultimi.
Si deve pensare perciò che si stanno avverando le Scritture e le profezie sugli Ultimi Tempi (3)?

Forse il regno dell’Anticristo si sta formando anzi è già a buon punto. Manca solo che l'Uomo iniquo (come lo chiama la Scrittura) si presenti fisicamente, accolto come il Messia che dovrebbe togliere le castagne dal fuoco all’umanità sofferente. Non vedete infatti quanti adepti  ci sono che inconsciamente e ardentemente attendono e preparano la sua venuta? Ma se la sua manifestazione diventerà realtà, invece di risolvere i problemi egli li aggraverà, in quanto porterà alla distruzione dei pochi valori rimasti, generando così la completa apostasia, cioè il rifiuto totale del vero Dio, e quindi la rovina spirituale, morale e materiale dell’Umanità…(ho parlato di questo argomento in maniera più diffusa in questo post)

Ma i cristiani  sanno come finirà: l’impostore, se verrà, quando sembrerà all’apice della sua potenza, cadrà, ma purtroppo quanta distruzione dovrà avvenire prima!

E forse solo allora  il vero Messia Gesù Cristo entrerà nel posto che gli spetta da sempre, nel cuore di ogni uomo, finalmente riconosciuto dall’Umanità come suo unico e vero Signore e Re!

_______________________________________________________________________
Note

(1) anche se c'è chi arriva a ipotizzare che esisterebbero prototipi di armi segrete in fase sperimentali  ma già operative che riuscirebbero a causare terremoti, uragani e maremoti e ciò con emissione di impulsi energetici ad alta frequenza rivolti verso la ionosfera che per riflessione colpendo la terra causerebbero risonanza. Si veda il progetto HAARP con una ricerca su internet. A dire il vero non ci credo molto, ma non avendo ancora studiato il problema  per ora non mi pronuncio di più...

(2) Romani 8, 19-21

(3) per 'Ultimi Tempi' non si intende la Fine del Mondo, ma i tempi finali del periodo in cui Satana avrà avuta mano libera  nella storia umana. Dopo di ciò, cioè dopo che il padre della menzogna sarà stato reso impotente e messo in condizione di non nuocere, dovrebbe cominciare un tempo di rinnovamento spirituale dell'Umanità che comporterà una  rinascita  anche della natura.

6 commenti:

  1. - Se la Chiesa dialogante non torna docente
    - se non si riprende a parlare di Cristo Signore anziché di un Dio generico e di una pace resa possibile solo dalle buone volontà umane (può diventare un umanesimo ateo) e a custodire la Verità espellendo gli errori,
    - se non si parla della Verità anziché di politica e di morale, che nelle loro manifestazioni risultano conseguenti,

    né la Barca di Pietro né il mondo potranno raddrizzarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono totalmente d'accordo.
      Grazie per il commento.

      Elimina
  2. Vorrei porle una domanda a cui non riesco a trovare risposta e che mi addolora: perchè il papa non ammonisce esplicitamente i potenti per quello che hanno commesso, per quello che stanno commettendo e per quello che stanno per commettere? E' inutile dire che non c'e' cuore nella politica e che questo è il primo male per le società: ci si preoccupa più dell'oro che dell'uomo.
    Perchè quindi resta in silenzio innanzi a una America che fa guerra ovunque ( vedasi la russia ora che sta preparando gli eserciti da schierare sul confine siriano ), a una Europa comandata da assassini e ladri dittatori. La politica più volte si è urlato che non è campo della chiesa. ma tutto ciò che riguarda l'uomo è politica. e tutto ciò che è politica DEVE essere amore. Quindi perchè il papa non si pronuncia?

    RispondiElimina
  3. Uomo moderno, adulto eppure talora debole nel pensiero e nella volontà, lasciati prender per mano dal Bambino di Betlemme; non temere, fidati di Lui! La forza vivificante della sua luce ti incoraggia ad impegnarti nell'edificazione di un nuovo ordine mondiale, fondato su giusti rapporti etici ed economici. Il suo amore guidi i popoli e ne rischiari la comune coscienza di essere 'famiglia' chiamata a costruire rapporti di fiducia e di vicendevole sostegno. L'umanità unita potrà affrontare i tanti e preoccupanti problemi del momento presente: dalla minaccia terroristica alle condizioni di umiliante povertà in cui vivono milioni di esseri umani, dalla proliferazione delle armi alle pandemie e al degrado ambientale che pone a rischio il futuro del pianeta. (Benedizione Urbi et Orbi, Roma, 25 dicembre 2005)... forse questa è la risposta

    RispondiElimina
  4. Salve vorrei farle una domanda ,se ha visto il video shock sulla biologa scomparsa e cosa ne pensa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho visto, se mi dà un link per vederlo le saprò dire

      Elimina