13 maggio 2020

Spigolature scientifiche...

NGC 2020 and NGC 2014-Hubble Telescope Esa Nasa STScl
Ho raccolto in questo post alcune delle riflessioni e citazioni a carattere scientifico che ho pubblicato ogni tanto sul mio profilo facebook nel corso di questi ultimi anni.

 Sto studiando un po' di biologia... e mi convinco sempre più che l'affermazione che la vita sarebbe nata dal caso sia uno degli errori più madornali che la scienza del 19° secolo ci abbia tramandato. E credo che in un futuro più o meno lontano la scienza stessa lo ammetterà! 
  
Quando il castello di una vecchia teoria scientifica comincia a mostrare crepe, in un primo momento nessuno vuole prestare attenzione. C'è voluto troppo lavoro per costruire il vecchio castello, e se cade, uno completamente nuovo dovrà essere costruito al suo posto!”


Sbalordisco nel constatare come a livello microscopico ogni organo della cellula vivente abbia un suo compito specifico e sappia benissimo come svolgerlo (e a proposito, ma chi glielo dice?). Ad esempio è stupefacente la sintesi di una proteina fatta da un ribosoma. Ho già detto che una proteina è un lungo treno di vagoncini-amminoacidi che però si sviluppa in 3 dimensioni, con il proprio nome e posizione nello spazio, come anelli numerati di una catena e ci sono proteine che hanno migliaia di vagoncini! Quando la proteina viene assemblata essa viene costruita vagone per vagone, senza errori a partire dal mRNA che è una ricetta copiata da un segmento apposito del DNA in cui ci sta scritta tutta la sequenza di amminoacidi che debbono essere uniti di seguito per formare la proteina. In pratica il ribosoma è un piccolissimo laboratorio di chimica organica che esegue i passi indicati nella ricetta mRNA costruendo la proteina quasi a livello molecolare! La cosa incredibile è proprio questa costruzione sequenziale: non è che mettendo insieme gli ingredienti e mescolando si ottiene la proteina, essa viene costruita pezzo per pezzo a livello microscopico, come un'auto in una catena di montaggio!

Tempo fa puntarono il telescopio spaziale Hubble su un piccola zona del cielo completamente sgombra e buia per una foto. Dopo un paio di giorni di esposizione comparvero qualcosa come circa 10 mila galassie...

Tutto nell'Universo ha a che fare con grandezze e tempi enormi che stupiscono. Ad esempio, sapevate che un fotone creatosi nel centro del Sole ci mette quasi un milione di anni per arrivare alla superficie della nostra stella ed essere quindi emesso?

Alle volte mi diverto a far sbalordire i miei alunni sulle dimensioni dell'Universo. Dico "sapete che la luce nel vuoto ha la massima velocità possibile in natura, 300.000 chilometri al secondo, ad esempio per viaggiare dalla luna ci mette poco meno di un secondo e mezzo, dalla terra al sole circa 8 minuti... e per percorrere da un estremo all'altro la nostra Galassia, quanto ci mette?".. E allora partono risposte del tipo: "un'ora", "no, un giorno", oppure "un mese" ... Non azzecca nessuno, e dovreste vedere la sorpresa che si stampa nei loro giovani visi quando dico: "le risposte che avete dato sono tutte sbagliate perché la luce per percorrere da un estremo all'altro la nostra Galassia ci mette 100 mila anni! Pensate quanto è vasta la galassia a cui apparteniamo e di conseguenza quanto è grande l'Universo!"

Colpito dal fatto che la cellula vivente scindendo il glucosio per ottenere energia ha una efficienza del 40%, mentre ad esempio un'automobile riesce a sfruttare solo il 25% dell'energia della benzina. Ti dicono: la cellula è nata dal 'caso'... ma allora, visto che l'auto l'ha costruita l'uomo, il 'caso' è più intelligente degli esseri umani?

L'emoglobina che è la proteina che trasporta l'ossigeno nel sangue è composta da una fila ordinata di 600 amminoacidi (scelti tra i 20 essenziali). L'anemia falciforme è una grave malattia dovuta alla perdita di funzionalità dell'emoglobina perché nella catena 1 amminoacido su 600 è stato sostituito per errore con un altro (valina anziché acido glutammico). Basta questa piccola differenza perché il tutto non funzioni. Insomma nella lunga catena ogni anello è ben determinato e non può che essere quello...E così avviene per tutte le proteine del nostro corpo (circa 10 mila tipi differenti di proteine alcune composte anche da 30 mila e passa anelli). La vita che meraviglia!

Un volta mentre ero studente di Fisica all'Università, alla fine degli anni 70, sentii sghignazzare due miei professori, uno fisico-matematico e l'altro astrofisico, sul fatto che un astronomo aveva eseguito delle osservazioni e da queste aveva ipotizzato che al centro della nostra Galassia ci fosse un buco nero... in pratica sostenevano che fosse un incompetente, quasi un ciarlatano. Mi è venuto in mente questo fatto mentre studiando un po' di Astrofisica (nonostante le vacanze...) vengo a sapere che ormai si è certi che non solo al centro di OGNI galassia c'è un buco nero, ma che quello della nostra, cioè della Via Lattea, ha una massa pari a ben 4 milioni di masse solari!

A grande scala l'Universo ha l'aspetto di una ragnatela tridimensionale, con filamenti che collegano gli ammassi di galassie, come in connessione, tanto che è stato coniato il termine 'Cosmic Web'. La struttura mi ha fatto pensare al reticolo che collega i neuroni del cervello: strabiliante! E qui non si parla ancora di materia ed energia oscure, che costituiscono il 95% del contenuto dell'Universo e di cui non sappiamo quasi nulla...

Stupito da questa frase letta in un libro di biologia: "il codice genetico è spuntato in tempi assai remoti, è rimasto inalterato e rappresenta l' unità di base di tutti gli esseri viventi". Procarioti, protisti, funghi, piante e animali hanno lo stesso tipo di codice genetico cioè stessa struttura di base e meccanismo di DNA e RNA che praticamente non è cambiato in miliardi di anni. Per alcuni studiosi questa scoperta della genetica rappresenta un serio problema per le teorie evoluzioniste...

Dal testo di biologia che sto leggendo: "Gli esseri umani hanno nel DNA più di 6 miliardi di coppie di basi azotate, una quantità quasi 20 volte superiore al moscerino della frutta, un po' più di quella di un topo e circa uguale a quella di un rospo!
Le massime quantità di DNA finora scoperte sono state trovate nella salamandra, 80 miliardi di coppie di basi, e nel giglio (che in questo non è secondo a nessuno) che ne ha 106 di miliardi" (insomma al giglio gli facciamo un baffo..). E meno male che tutto doveva derivare dal DNA!

 
Tutti i genetisti sono ormai concordi nell'affermare che il genoma umano e quello degli animali complessi degenera col progredire delle generazioni. Questo processo si chiama crescita dell'entropia genetica. Quindi come secondo la fisica nell'Universo l'entropia (ovvero il disordine) aumenta, così accade anche per la biologia. Ciò comporta che non c'è 'evoluzione' bensì 'degradazione' e quindi all'inizio gli esseri viventi erano perfetti, uomo compreso. Ma questo fatto è un colpo mortale per l'Evoluzionismo!
 
Oggi ho cominciato a spiegare in quinta la teoria della relatività ristretta. Ho detto agli studenti: non dite mai "tutto è relativo!", questa è un'affermazione falsa. Ci sono i nostri modi 'relativi' di vedere ciò che ci circonda, che dipendono anche dalle nostre convinzioni e impressioni personali e che spesso non corrispondono alla realtà delle cose, ma esistono "verità assolute" oggettive e indipendenti dai nostri modi di interpretare. Einstein stesso la pensava così, avrebbe voluto chiamare la sua opera "teoria degli assoluti".

Divertito da questo aneddoto: Paul Dirac, uno dei padri della Meccanica Quantistica, era talmente timido e sfuggiva da ogni occasione che lo potesse mettere in vista che non appena seppe che gli era stato assegnato il Premio Nobel per la Fisica voleva rifiutarlo per non diventare famoso! Si convinse però ad accettarlo non appena gli fu spiegato che con il rifiuto sarebbe diventato ancora più famoso!

"il batterio Escherichia coli si riproduce ogni 20 minuti. Nei 120 anni dalla sua scoperta se ne sono osservate circa tre milioni di generazioni - corrispondenti a 60 milioni di anni della specie umana - senza però notare particolari cambiamenti. L'osservazione dei batteri non fornisce quindi dati favorevoli all'Evoluzione (..). Il presunto meccanismo evolutivo - il tempo a disposizione sufficientemente lungo - che (secondo gli evoluzionisti) con le mutazioni potrebbe portare al passaggio da una specie ad un'altra, non è riuscito a trasformare un batterio (il più semplice degli esseri viventi) mentre dovrebbe essere riuscito a trasformare un quadrupede in un uomo" (M. Georgiev - Charles Darwin oltre le colonne d'Ercole - 2009 a pag. 282)

Questa è una delle notizie più inquietanti che abbia letto ultimamente ( quella della sperimentazione di un computer con un software che riesce a leggere i pensieri che vengono elaborati nel cervello). Un futuro in cui il Potere potrebbe conoscere i tuoi pensieri sarebbe veramente tragico. Si supererebbe pure il Grande Fratello di Orwell, almeno nel romanzo "1984" egli poteva osservare ogni persona con una telecamera ma non poteva leggere nella mente: restava questa libertà, c'era una zona intima a cui non poteva accedere! Insomma in tal caso la realtà supererebbe di molto e in negativo la fantasia! Speriamo che tutto ciò non accada e che questa tecnologia trovi i suoi limiti insormontabili se no la vedo dura per la sopravvivenza stessa della nostra libertà e civiltà.

"Dei 30 maggiori testi di biochimica pubblicati tra il 1970 e il 1992 negli USA, 13 non fanno nessun riferimento all'evoluzione nell'indice analitico e in 17 i riferimenti sono meno dello 0,1%. Nella divulgazione e nell'insegnamento invece l'evoluzionismo fa ben altra figura occupando il 20% dei testi per i licei scientifici. Questi fatti dimostrano l'infondatezza della pretesa che tale teoria sia indispensabile per il progresso scientifico, essa è semmai indispensabile solo per coloro che (...) mirano ad indottrinare i ragazzi nella visione evoluzionistica del mondo" (M. Georgiev - Charles Darwin oltre le colonna d'Ercole a pag.259)

Colpito da questa frase letta nel libro che adesso ho sottomano: "La sterilità euristica dell'ipotesi evoluzionistica è dimostrata dal fatto che, dei 141 premi Nobel (99 di medicina e 42 di chimica) consegnati dal 1901 al 2008 per contributi fondamentali alla conoscenza degli organismi viventi, neppure uno ha alcun rapporto con la teoria dell'evoluzione" (M. Geogiev - Charles Darwin oltre le colonne d'Ercole - Gribaudi 2009 a pag. 259)

Letta poco fa in uno dei lab del Cern "Se non lo sai spiegare in maniera semplice è perché non lo hai capito abbastanza bene" A. Einstein

3 commenti:

  1. E' proprio un bel blog, soprattutto aggiornato! Dopo lo stop di UCCR ( non so se lo conosci ) cercavo un blog proprio come il tuo, scientifico e religioso. Complimenti!

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'apprezzamento. Certo che conosco UCCR, ero redattore e in quel sito ho pubblicato diversi articoli tuttora presenti. Saluti

    RispondiElimina
  3. l'universo è un programma olografico, il sogno nella mente
    dell'eterno: uno che conosce
    i nostri più intimi pensieri

    RispondiElimina

Non verranno pubblicati interventi fuori tema o con semplici rimandi a link