27 gennaio 2013

Gesù Cristo e i Super Eroi

Ho letto sul sito Dagospia un articolo che sostiene una tesi sorprendente: forse tutti i Super Eroi dei fumetti, tipo Batman, l’Uomo Ragno, Superman, sono stati inventati incosciamente come surrogati di Gesù Cristo.
In effetti, cos’altro sono questi personaggi  se non esseri dalla doppia natura, umana e ’divina’? I loro poteri sono come una versione moderna di quelli attribuiti  agli dèi dell’antichità.
Però se ci riflettiamoun po' possiamo notare che essi hanno un carattere poco simile a quello degli dèi viziati e bugiardi dell’epoca classica. Il loro scopo di vita infatti non è quello di soddisfare le loro voglie ed assecondare le loro passioni, così come facevano gli dèi dell’antica Grecia, ma quello di aiutare il prossimo, combattere l’ingiustizia e ristabilire l’ordine infranto, essendo disposti anche al sacrificio pur di poter fare il Bene.

Allora forse essi ptrebbero essere paragonati più verosimilmente ai Santi del Cristianesimo. Ma i Santi durante la loro vita terrena facevano alle volte dei miracoli non per potere proprio ma come intercessori dell’Onnipotenza Divina, mentre questi Super Eroi hanno dei poteri personali, e la differenza con i Santi non è quindi da poco. Per questo allora il paragone è più facile farlo con Gesù Cristo, che essendo Egli stesso Dio aveva ed ha in sé i poteri divini, usati in perfetto accordo con la volontà del Padre.
Questi personaggi famosi sarebbero quindi come una versione ‘laica’ del Messia.
E un ulteriore particolare importante confermerebbe questa tesi: la produttrice dei fumetti dei super eroi è la Marvel, casa editrice ebraica fondata nel 1939 da Martin Goodman, e tutti gli autori di questi personaggi erano ebrei. Allora, visto che gli ebrei non riconoscono Gesù Cristo come Messia,  lo stanno ancora aspettando, ecco che forse  la delusione per la sua assenza e il desiserio della sua venuta hanno alimentato inconsciamente la fantasia e fatto nascere per compensazione  questi superuomini, surrogati del sospirato Salvatore che una volta apparso risolverà i problemi dell’umanità.
Ecco infatti cosa dice l'articolo citato: " E l'ideazione di questi personaggi, metà uomini, metà dio, gratta gratta, cosa nasconde se non l'invidia di Cristo?Un uomo che ad un certo momento nella storia dell'umanità deve comparire per redimere il mondo e per renderlo migliore. Se il Messia cattolico è il celebre figlio del falegname Giuseppe, per la religione ebraica il Salvatore deve ancora arrivare. Ecco, inconsciamente, deve essere successo questo transfert nella mente degli autori della Marvel: in attesa dell'evento messianico, inventarsi un "surrogato laico" chiamato Superman, Batman, Uomo Ragno..."

Però noi Cristiani sosteniamo da duemila anni  che l’Uomo - Dio c’è già stato. E crediamo che se abbiamo bisogno di aiuto  non dobbiamo far altro che pregarlo. Infatti avendo fede e chiedendo il giusto, perseverando senza scoraggiarci, confidiamo nel fatto che saremo esauditi, anche se non sempre nei modi che vorremmo, perché ciò che chiediamo viene concesso solo se può essere utile per la nostra e altrui salvezza eterna, che è l’unica cosa che poi conta veramente.
Perciò noi che abbiamo fede nell’unico vero Uomo - Dio, la seconda Persona della Santissima Trinità, siamo veramente fortunati, non abbiamo bisogno di surrogati fantasiosi. Per colmare la nostra sete di giustizia e il  bisogno di amare ed essere amati sappiamo a chi rivolgerci: non ad una controfigura o ad un idolo, ma alla versione originale e genuina, cioè a nostro Signore Gesù Cristo!

2 commenti:

  1. Professore,in quanto fan sfegatato della Marvel vorrei puntualizzare una cosa: la Marvel di oggi si è completamente adattata alla visione religiosa dell'America odierna e pertanto ci sono alcuni personaggi,come il loro modello di punta,Capitan America,che professa apertamente la sua fede cristiana. Anche Dare Devil,l'uomo senza paura,è un supereroe che agisce molto secondo la morale cristiana,addirittura cattolica.
    Sono d'accordo con il suo paragone degli eroi agli dei della mitologia classica,tant'è vero che alcune case fumettistiche (la Marvel in particolare) ricorre spesso agli dei classici facendoli diventare veri e propri supereroi. Vige tuttavia una regola assoluta che vieta a qualsiasi eroe creato di essere eccessivamente al di sopra della natura umana (al livello spirituale-psicologico),tant'è vero che il motivo principale per cui un personaggio come l'Uomo Ragno è l'eroe preferito di tutto il mondo è proprio il fatto che l'alter ego di Spidey,Peter Parker,è una persona comune con problemi che il più delle volte appartengono anche alle altre persone.
    Le farei leggere molto volentieri due fumetti ritenuti capolavori. Mi rendo conto che abbasserebbero di gran lunga il livello culturale di ciò che legge normalmente,ma credo che troverebbe assolutamente "illuminante" il messaggio di fondo che vi è racchiuso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie delle ulteriori notizie sulla Marvel, queste non inficiano però il discorso che è stato fatto...

      Elimina