22 maggio 2012

il Sorriso

Come è bello quando una persona ci viene incontro e sorride! Questo fatto suscita in noi un piccolo moto di gioia, e se siamo un po' giù ci tira su, provocando quasi sempre  il nostro sorriso di risposta.

Il sorridere ci distingue dagli animali, infatti esso è un’attività solo umana come  quella di provare sentimenti o di creare.

Il vero sorriso non si può simulare, ma come sono grigie le persone che non sanno apprezzare una battuta di spirito e si rifiutano di sorridere, mantenendo sempre un atteggiamento teso e serio.

Le persone egoiste  sorridono raramente, invece quelle altruiste lo fanno spesso perchè capiscono l'importanza del sorriso!

Chi è in pace con se stesso e ha un atteggiamento di accettazione e compassione verso gli altri riesce a sorridere e a far sorridere senza fatica, gli viene spontaneo e naturale farlo.

Il sorriso è parente stretto della risata genuina, quella provocata da una battuta intelligente ma non cattiva,  non volgare e sguaiata come quella che sgorga una parolaccia o da una canzonatura malevola degli altri.

Una bella risata si potrebbe definire come un sorriso che fa boom.

La capacità di far sorridere la possediamo tutti,  ma bisognerebbe esercitarla un po’di più per svilupparla maggiormente. Alcuni sono dotati di questa disposizione in maniera naturale più degli altri, infatti ci sono delle persone speciali che riescono a coinvolgerti e a provocare il  sorriso con poche battute: forse questi individui sono  delle lampade  che la Divina Provvidenza ha messo nel nostro cammino per risollevarci di tanto in tanto dalle pene della vita .

Io credo che il far sorridere (e ridere) disinteressatamente gli altri sia un vero atto d’amore, di Carità in senso cristiano, perché fa molto bene e semina felicità. Quindi quando possiamo, sorridiamo e facciamo sorridere chi ci è vicino, soprattuitto se è triste! La luce che si sprigionerà dal nostro volto penetrerà nel  cuore dell'altro, come un raggio di sole che esce  tra le nuvole,  illuminando e colorando ciò che è  scuro.

Sicuramente gli Angeli sorridono sempre e  infatti ogni neonato risponde con un sorriso angelico all'angelo custode che vede e che gli sorride.
E forse  il sorriso ce l’hanno insegnato quando eravamo piccoli proprio loro, i nostri  Angeli custodi,  per darci consolazione quaggiù e per farci pregustare le gioie di lassù,  dove la visione, l’amicizia e l'amore dell’Altissimo susciteranno in noi l’eterno sorriso della nostra anima.

6 commenti:

  1. Sono pienamente d'accordo con lei. Sorridere può confortare le persone a te care e amiche anche nei momenti peggiori ed una risata può far diventare giornate che sembrano buie e tristi più allegre. Ritengo che sia meraviglioso avere la capacità di far sorridere la gente e, come dice lei, ci è stato donato da Dio per poter portare un pò di felicità nel mondo prima e nell'aldilà poi

    RispondiElimina
  2. La Bellezza che ci circonda è il sorriso di Dio!

    RispondiElimina
  3. Grazie!
    E' stato come ricevere un sorriso..
    :)

    in semplicità
    Laura

    RispondiElimina
  4. Complimenti per i suoi articoli, davvero molto belli.

    Tuttavia mi permetto di fare una precisazione, seppur di scarsa rilevanza: anche gli animali ridono, non solo gli esseri umani.

    Inoltre mi permetto di farle una domanda:
    Qual è la sua posizione in merito agli animali? Hanno per lei la stessa dignità degli esseri umani? Provano le stesse emozioni? Hanno un'anima?
    Sono curioso di sapere la sua posizione.

    Grazie mille in anticipo.

    Alessio

    RispondiElimina
  5. Cosa posso dirle? Amo gli animali, come tutti gli esseri viventi, creature di Dio, e soffro quando li vedo sfruttati e maltrattati. Forse anche loro, come gli esseri umani, partecipano al completamento della Redenzione di Cristo. Credo che il Paradiso non potrà essere tale senza la loro compagnia e amicizia. Penso e spero che anche loro parteciperanno alla glorificazione finale. Adesso fanno parte della natura che 'geme e soffre come nelle doglie del parto' perchè aspetta la manifestazione del Regno di Dio..per citare San Paolo

    RispondiElimina