25 maggio 2009

Il Padre della menzogna



"La più grande astuzia del diavolo è farci credere che non esiste"
[Charles Pierre Baudelaire - (1821 –1867)]

"Non credo nel diavolo. Ma è proprio quello che il diavolo spera: che non si creda in lui"
[Andre Gide - (1869 - 1951) ]

"L’ultima astuzia del diavolo fu quella di spargere la voce della sua morte"[Giovanni Papini – (1881-1956)]






Ho riportato queste citazioni ‘laiche’ per mostrare come il problema ‘Diavolo’, letteralmente ‘Colui che divide’, che il Vangelo definisce ‘ L' Omicida sin dall’inizio’ e ' Padre della menzogna', abbia interessato e interessi anche chi non è dichiaratamente religioso.
Al giorno d’oggi, ‘mica siamo nel Medioevo’,
la maggior parte delle persone non crede nella sua esistenza, e il numero di chi non ci crede supera il numero degli atei. In questo, nel non far credere alla sua esistenza per agire indisturbato diciamo che il diavolo ha avuto molto successo!
Anche molti credenti che si definiscono cristiani (soprattutto i 'cristiani adulti' ) dicono di non crederci, come se il Diavolo non venisse nominato innumerevoli volte nel Nuovo e Vecchio testamento, e come se Gesù nel deserto si fosse tentato da solo!
Invece tra quelli che ci credono ci sono anche gli adepti, quelli che lo adorano e gli offrono tributi con riti satanici, profanazioni di luoghi sacri e cimiteri, sacrifici rituali, ma anche con produzioni letterarie e artistiche, non ultime molte canzoni Rock che, alcune in maniera subliminale altre in modo scoperto, stavo per dire ‘alla luce del sole’ ma sarebbe più adatto dire ‘all’ombra delle tenebre’, gli dedicano lodi e preghiere cercando così di conquistare in maniera aperta o nascosta, e purtroppo spesso ci riescono, nuovi adepti soprattutto tra i giovani ignari di quello a cui vanno incontro.

1 commento:

  1. Il Principe di QUESTO mondo, ho capito solo ultimamente (tardo di acume) la frase di Gesù "non SONO di QUESTO mondo", questo mondo è proprietà del diavolo e siamo ognuno di noi a dargli il potere, accettando i REGALI materiali che lui fa e li fa davvero, basta vendere l'anima al diavolo; infatti il successo è assicurato a chi si vende...il prezzo è l'ANIMA, il dolore la sofferenza la morte per tutti, in particolare per chi non la vende -l'anima. Ho capito che neanche io sono di questo mondo, perché non lo amo, anzi mi stanca parecchio, e che stiamo combattendo una battaglia tremenda di fronte a cui la morte sarebbe sollievo...perché i suoi tentacoli sono tremendi e ci spinge al male in ogni modo, a volte convincendoci che è giusto fare così. Questa terra sarebbe veramente un paradiso se accettassimo il RISORTO.

    RispondiElimina